Il sindaco di Nogarole Rocca: «Tecnologia per i servizi al cittadino»

«Dobbiamo puntare sulla tecnologia e sull'accessibilità dell'amministrazione» dice il sindaco di Nogarole Rocca Luca Trentini.

«Durante il momento più acuto dell’emergenza sanitaria i cittadini di Nogarole hanno reagito bene, rispettando le regole e aiutando l’amministrazione a farle rispettare» afferma il sindaco di Nogarole Rocca Luca Trentini. «Per fortuna non abbiamo avuto casi rilevanti. Solo 5 positivi, tutti guariti, alcune persone in isolamento fiduciario e soprattutto la casa di riposo è rimasta completamente indenne».

«Ora devo dire che qualche comportamento sembra essere un po’ troppo “disinvolto”. Come altri sindaci, sono un po’ preoccupato che si consideri l’emergenza finita, mentre deve restare ancora alta l’attenzione».

«Per quanto riguarda l’amministrazione, abbiamo imparato che dobbiamo fare servizi per i cittadini in modo diverso. Dobbiamo puntare sulla tecnologia e fare in modo che i cittadini vengano in municipio solo quando è strettamente necessario. Proprio nel periodo di lockdown abbiamo voluto investire in tecnologia per permettere al cittadino di avere i servizi a portata di mano».

«Puntiamo anche a riorganizzare gli uffici comunali, per rendere l’amministrazione più accessibile ai cittadini e a chi fa impresa. Subito dopo il lockdown abbiamo riaperto tutti i cantieri già avviati. Il settore edile e le opere pubbliche hanno un indotto significativo, quindi far ripartire i lavori è il primo dei contributi alla collettività».

Nogarole Rocca

«Nogarole Rocca è a sud della provincia, al confine con Mantova, lungo l’autostrada A22, di cui abbiamo anche il casello» spiega il sindaco di Nogarole Rocca Luca Trentini. «Gli abitanti sono circa 3700. Le attività produttive sono varie, con l’agricoltura ancora molto presente, ma si stanno sviluppando le attività dal punto di vista agroalimentare e logistico. Ci sono realtà importanti insediati, con numeri significativi per l’occupazione».