Il senatore Paolo Tosato si candida per il consiglio comunale

Il senatore Paolo Tosato scende in campo per le amministrative del 12 giugno per il consiglio comunale di Verona. Oggi l’ufficializzazione della sua candidatura al Liston 12 di piazza Bra con il vicesegretario della Lega Lorenzo Fontana e il responsabile elettorale Federico Bricolo.

Presentazione Paolo Tosato Lega
La Lega presenta la candidatura di Paolo Tosato al consiglio comunale

Un altro parlamentare si candida per il consiglio comunale di Verona. Il senatore Paolo Tosato, in corsa per Federico Sboarina con la Lega, ha spiegato le motivazioni della sua scelta. È partito dal lavoro svolto come assessore a Verona, all’epoca nella giunta di Flavio Tosi: «Nel 2007 accettai l’incarico per Strade, Giardini e Arredo urbano. Alcuni mi dissero “sei stato il più votato e hai scelto una delega di secondo piano”. Nulla di più falso: attraverso quella delega, che considero straordinaria, si può dare risposta a tante esigenze della città».

«I veronesi chiedono decoro, manutenzioni, pulizia e ordine, riqualificazione di giardini, piazze e strade, che necessitano di una costante attenzione da parte dell’Amministrazione. E durante l’incarico ho dato il mio contributo, prendendo in esame dalla più piccola segnalazione alla più grande, verificando personalmente una per una. Senza distinzioni di colore politico di chi avanzava richieste e proposte. La priorità era dare una risposta, sempre doverosa. Se l’amministratore pretende rispetto per prima cosa se lo deve guadagnare dal cittadino». 

Tosato ha poi ricordato brevemente le esperienze più significative durante il mandato: «Tutte le volte che passo da Via San Giacomo mi emoziono nell’ammirare quel parco bellissimo che abbiamo realizzato in quegli anni. Quando fummo eletti non c’erano un progetto né stanziamenti e l’Amministrazione, con il sottoscritto, avviò un iter al di fuori degli schemi: mi rivolsi ad Amia, società partecipata che si occupava della manutenzione del verde, e chiesi a loro, che avevano contratti con ditte specializzate, di realizzare i sentieri, gli impianti di irrigazione e di piantare gli alberi».

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Quei ricordi sono impagabili, non c’è ruolo da consigliere regionale o da senatore che tenga, rispetto a ciò che provo guardando quanto la nostra città sia meravigliosa anche grazie al contributo della squadra di allora. Senza dimenticare la messa in sicurezza di Corso Milano, rendendo anche la viabilità più fluida, o lo spartitraffico in Viale Piave che ha azzerato gli incidenti provocati da chi faceva inversioni a U. O ancora la ristrutturazione della fontana dell’Arsenale, una grande scommessa, che ha dato il là alla riqualificazione di tutto il complesso, che oggi diverrà realtà».

«E al proposito – ha continuato Tosato – mi collego all’amministrazione attuale. Molti dicono che in questi cinque anni non abbia fatto abbastanza. Credo che questo giudizio così severo non sia giusto. Questa amministrazione, in cui la Lega è stata protagonista con i suoi assessori, i consiglieri comunali e di circoscrizione, ha fatto delle scelte importanti, come legare i destini di Agsm a quelli Aim, creando una società partecipata più forte senza cedere alle proposte che arrivavano da lontano che volevano che la nostra municipalizzata andasse sotto il cappello di A2A. O come l’aumento di capitale di Veronafiere: Comune e soci hanno investito risorse in un asset strategico per la nostra città; l’abbiamo visto con Vinitaly, con alberghi pieni e un movimento economico importante. Aumento di capitale anche per l’aeroporto Catullo per rivitalizzarlo e dargli un futuro».

LEGGI ANCHE: Benini sul ballottaggio: «Tosi doveva fare di tutto per battere Sboarina»

Presentazione Paolo Tosato Lega
Lorenzo Fontana, Paolo Tosato, Roberto Mantovanelli

«Pensiamo poi agli interventi a Verona Sud, con i cantieri al lavoro per l’ex manifattura tabacchi, alla realizzazione di nuovi parchi non solo dell’area retrostante all’ex mercato ortofrutticolo, ma anche del futuro scalo merci, con un collegamento più ordinato tra stazione e fiera. Questa amministrazione ha fatto scelte importanti che vedremo realizzarsi nei prossimi cinque anni. Ed ed è per questo che credo che sia giusto dare l’opportunità al sindaco Sboarina, alla coalizione che lo appoggia, e alla Lega che è stata protagonista, di continuare questo importante percorso». 

Il senatore ha chiuso il suo intervento con uno slogan di Sboarina: «”Il futuro è già in costruzione”. È così, spetta a chi arriverà nei prossimi cinque anni completare questo percorso e trasmettere alle future generazioni veronesi una città sempre più bella, più ordinata, dove esistono decoro, sicurezza e rispetto delle regole. Questa è la Verona che vuole Paolo Tosato, che vuole la Lega e che vogliono anche tutti i cittadini. E lavorando insieme riusciremo a realizzarla».

LEGGI ANCHE: Ritrovato senza vita il 33enne di Fosse

Già vicesindaco di Verona, Lorenzo Fontana ha aggiunto: «Paolo è un amico da anni. Fa parte di quella squadra di amministratori competenti che nei momenti di difficoltà sono in grado di dare risposte concrete. Abbiamo bisogno di figure come lui, soprattutto nei prossimi mesi, quando le ripercussioni della guerra sulla nostra economia si faranno sentire ancor di più. Le due Nazioni che maggiormente risentiranno dei possibili tagli del gas dalla Russia saranno proprio l’Italia e la Germania. E ricordiamo che il sistema produttivo italiano è concentrato in particolar modo al Nord, dove l’industria manifatturiera già adesso è in serie difficoltà. Devono perciò essere messi in atto interventi mirati anche qui a Verona, per i quali servono persone serie e capaci come Paolo».

Ha concluso il coordinatore elettorale della Lega Federico Bricolo: «Paolo Tosato, che conosco da decenni, è una persona di esperienza, sempre distante dalle polemiche. Il suo lavoro a Roma, come senatore, è stato ed è fondamentale per portare risultati concreti a Verona, come il finanziamento del PNRR per l’Ars District. Sono convinto che una volta eletto sarà un valore aggiunto a supporto di tutta l’attività dell’amministrazione comunale visto la sua grande motivazione e l’esperienza che ha maturato in anni di attività politica prima in Comune poi in Regione e ora in Parlamento».

LEGGI ANCHE: Marmolada, stop al turismo dell’orrore

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv