Il Ministro Fontana ha incontrato Alberto Torregiani

Ministro Lorenzo Fontana incontra Alberto Torregiani

Dopo l’arresto di Cesare Battisti, il Ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana, nel suo ufficio di Largo Chigi ha incontrato ieri Alberto Torregiani. È il figlio di Pierluigi Torregiani, ucciso a Milano il 16 febbraio 1979 da tre membri dei “Proletari Armati per il Comunismo”.

Alberto Torregiani, allora quindicenne, rimase coinvolto nell’agguato che portò alla morte del padre per mano dei tre componenti dei “Pac”, Giuseppe Memeo, Gabriele Grimaldi e Sebastiano Masala. Da quel giorno, colpito da un proiettile alla colonna vertebrale, è in sedia a rotelle. Cesare Battisti fu co-ideatore e co-organizzatore dell’attentato.

Il Ministro Fontana ha incontrato ieri Torregiani a Roma. “Oggi ho avuto il piacere di incontrare un vecchio amico, Alberto Torregiani, una delle vittime di Cesare Battisti. In un momento speciale, e dopo tanti anni di amicizia, questa è stata un’occasione particolarmente emozionante e utile a parlare di tanti progetti sulla disabilità che vogliamo portare avanti insieme. Grazie Alberto, viva la Giustizia!”.