Il Comune di Bovolone conferma il sostegno agli esercizi pubblici

Vista la possibilità dal 26 aprile di riaprire in zona gialla anche la sera le attività di ristorazione, sport e spettacolo solo all'aperto, il Comune di Bovolone ha deciso di confermare la procedura semplificata per le richieste straordinarie di plateatici.

Vista la possibilità dal 26 aprile di riaprire in zona gialla anche la sera le attività di ristorazione, sport e spettacolo solo all’aperto, il Comune di Bovolone ha deciso di confermare la procedura semplificata per le richieste straordinarie di plateatici. Una scelta per supportare la ripartenza di bar, ristoranti e di tutte quelle attività costrette a mesi di chiusura forzata.

Le domande di nuove concessioni per l’occupazione del suolo pubblico o di ampliamento delle superfici già concesse potranno essere presentate via pec al Comune di Bovolone, mediante la modulistica semplificata disponibile sul sito web del Comune, senza la marca da bollo, semplicemente allegando la planimetria dello spazio richiesto e una foto. 

LEGGI ANCHE Zaia: «Rt a 0,71, siamo in zona gialla. Coprifuoco? Assurdo alle 22»

L’amministrazione comunale inoltre conferma la sospensione del pagamento del canone per gli spazi fino al 30 giugno. Per permettere una riapertura in tempi brevi, il Comune si impegna a valutare entro la giornata di venerdì 23 aprile tutte le domande che pervengono entro le ore 12:00 dello stesso giorno. Le richieste che arriveranno dopo le ore 12.00 di venerdì 23 saranno valutate lunedì. Le istanze verranno valutate in ordine di arrivo.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM