Il 18 novembre anche a Verona la Giornata della Colletta Alimentare

L’iniziativa solidale promossa dalla Fondazione Banco Alimentare si svolgerà in tutta Italia sabato 18 novembre: 800 i supermercati e 15mila i volontari coinvolti in Veneto.

Colletta Alimentare
Dalla pagina Facebook del Banco Alimentare

Torna sabato 18 novembre l’appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Alimentare durante la quale si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle organizzazioni partner territoriali convenzionate con le 21 sedi del Banco Alimentare.

La Colletta Alimentare

In più di 11mila supermercati in tutta Italia, oltre 140mila volontari di Banco Alimentare, riconoscibili dalla pettorina arancione, inviteranno ad acquistare prodotti a lunga conservazione come olio, verdure o legumi in scatolapolpa o passata di pomodoro, tonno o carne in scatola e alimenti per l’infanzia.

LEGGI ANCHE: Cantiere via Città di Nimes: si avvicina l’apertura del sottopasso

Tutti gli alimenti donati saranno poi distribuiti a quasi 7.600 organizzazioni partner territoriali convenzionate con Banco Alimentare (mense per i poveri, case-famiglia, comunità per i minori, centri d’ascolto, unità di strada, etc..) che sostengono circa 1.700.000 persone.

Nella nostra regione saranno circa 800 i supermercati che parteciperanno alla Colletta nelle varie province – le cifre non sono ancora definitive – 45 a Mantova (che per ragioni logistiche fa capo al Veneto), 210 a Padova, 55 a Rovigo, 120 a Venezia, 210 a Verona e 160 a Vicenza. Oltre 15mila i volontari coinvolti, di cui 800 in provincia di Mantova, 4.100 a Padova, 1.000 a Rovigo, 2.300 a Venezia, 3.800 a Verona e 3.000 a Vicenza. L’obiettivo è confermare e se possibile superare i 544mila kg racconti nel 2022, che saranno distribuiti alle 455 organizzazioni partner delle stesse province.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«La Colletta Alimentare è un gesto semplice, a testimonianza che la solidarietà e il dono rendono realmente umana la convivenza civile e vincono l’indifferenza, causa vera di tante ingiustizie», afferma Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus, «facciamo un appello affinché la partecipazione sia tanta e si possa dare insieme un aiuto concreto a chi è in difficoltà».

«Affrontare quest’anno un gesto come la Colletta Alimentare, che ormai dopo 27 anni è molto conosciuto e partecipato», dice Adele Biondani, presidente del Banco Alimentare del Veneto, «ha il valore di riportarci alla dimensione della carità e della condivisione che gli eventi di questo periodo tenderebbero, purtroppo, a far sottovalutare. Ancora una volta un gesto semplice, che possiamo fare tutti, può far sentire meno soli coloro che vivono nel bisogno e nella sofferenza. Grazie».

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali in provincia di Verona, tutti i risultati

Sarà possibile donare la spesa anche online su alcune piattaforme dedicate: per conoscere le varie modalità di acquisto dei prodotti e le insegne aderenti all’iniziativa è possibile consultare il sito www.colletta.bancoalimentare.it.

Per la prima volta Benedetta Parodi è il volto della Colletta Alimentare e commenta così la sua partecipazione: «Ogni anno Banco Alimentare organizza la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare e in questa occasione mi unisco all’invito a compiere un gesto semplice, concreto e alla portata di chiunque. Aderisco da sempre, ma quest’anno sono ancora più felice di aver aiutato gli amici di Banco Alimentare partecipando anche allo spot tv e li ringrazio per avermi coinvolta in questa bellissima iniziativa», conclude Benedetta Parodi.