“I boschi ci raccontano il cambiamento climatico”, Paola Favero ospite al Festival della Scienza

Il talk è promosso da tre importanti realtà veronesi impegnate nel sociale come Innerwheel Club Verona Bee Lab, Rotary Club Verona International e Rotary Club Verona Scaligero uniti nella campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici e la biodiversità. Ospite Paola Favero, forestale e scrittrice, vincitrice Bancarella Sport per la montagna 2002.

Domenica 21 marzo alle ore 17.30 in occasione del Festival della Scienza di Verona, Paola Favero accompagnerà in un viaggio attraverso le questioni ambientali e la consapevolezza di come sia cambiato il rapporto tra l’uomo e il bosco

Il talk è promosso da Innerwheel Club Verona Bee Lab, Rotary Club Verona International e Rotary Club Verona Scaligero, tre realtà impegnate per favorire lo sviluppo e la crescita del territorio attraverso il servizio, che hanno voluto portare all’attenzione di tutti questa importante testimonianza. 

Paola Favero è forestale, scrittrice, vincitrice Bancarella Sport per la montagna 2002, premio Marcolin 2005, alpinista, esperta di educazione ambientale, già comandante del Distretto Forestale di Agordo e del Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Vittorio Veneto.

Attraverso la sua esperienza verrà spiegato il fenomeno della tempesta Vaia, le sue cause e i futuri fenomeni che quasi certamente seguiranno la tempesta, che mai si era vista prima nelle nostre vallate. 

LEGGI ANCHE I papà proteggono sempre i loro piccoli. Anche sott’acqua

Gli alberi e le foreste si sono evoluti in milioni di anni per raggiungere il massimo equilibrio con il territorio che li circonda. Ma qualcosa sta cambiando, e troppo rapidamente perché loro possano adeguarsi. Partendo dal disastro che si è abbattuto sulle montagne del Nord-est il 29 ottobre 2018, il racconto sul cambiamento climatico, che vede uniti dallo stesso destino oceani e foreste, drammaticamente travolti da una crisi ambientale e biologica di cui non possiamo prevedere le conseguenze.

«Una testimonianza che abbiamo cercato per riuscire a cogliere il messaggio che i boschi stanno mandando e per recuperare l’incanto che la vita degli alberi sa generare» spiega Luisa Albrigo Benedetti segretaria del Club Innerwheel Verona Bee Lab che ha voluto partecipare al Festival della Scienza insieme ai due Club Rotary di Verona, International e Scaligero.

Abbiamo voluto unire le forze per una causa sostenuta da tutti, perché tutti siamo impegnati nella conservazione e tutela delle risorse naturali, la sostenibilità ecologica e l’armonia tra le comunità e ambiente. 

L’evento, aperto a tutti, si potrà seguire on line e sarà inoltre trasmesso in streaming sui canali social Facebook e Youtube del Festival della Scienza Verona.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM