Groove “Mi rifiuto”, nuovo progetto per Bussolengo, Pastrengo e Pescantina

Al via la seconda edizione del progetto Groove "Mi rifiuto", dei comuni di Bussolengo, Pastrengo e Pescantina. Pensato per i giovani tra i 18 e i 30 anni e residenti in questi tre comuni. L'iniziativa offre 100 ore di team work a partire dal mese di ottobre per terminare entro il 31 Maggio 2021.

Al via la seconda edizione del progetto Groove “Mi rifiuto”, un’iniziativa che spazia tra i temi ecologico e culturale dei comuni di Bussolengo, Pastrengo e Pescantina. Un progetto pensato per i giovani tra i 18 e i 30 anni e residenti in questi tre comuni.

L’iniziativa offre 100 ore di team work a partire dal mese di ottobre per terminare entro il 31 Maggio 2021. Sarà riconosciuto un contributo economico di 10 euro lordi l’ora per il 50% delle ore svolte ed è prevista un’apposita “Formazione al servizio” gratuita della durata massima di 12 ore, che si terrà nel corso del primo periodo progettuale (indicativamente nei mesi di Ottobre-Novembre 2020), la cui partecipazione è obbligatoria per almeno il 75% del monte orario (pena l’esclusione dal progetto) e non prevedente un riconoscimento economico.

Per informazioni e iscrizioni al sito oppure a tag.groove@gmail.com entro il 30 settembre alle 23:59.

Per i residenti a Bussolengo si può mandare per informazioni un messaggio alla pagina Progetto Giovani Bussolengo o scrivere a servizieducativi@comune.bussolengo.vr.it.

Il progetto Groove

Il progetto Groove è finalizzato ad aggregare i giovani attorno ad attività concrete che rispondano ad esigenze del territorio, rendendoli protagonisti e permettendo loro di fare esperienze arricchenti e di approfondimento della conoscenza del tessuto sociale del proprio Comune, diventando così parte attiva della sua Comunità, attraverso l’impegno sociale, i processi di valorizzazione del proprio territorio e l’attivazione di azioni di promozione culturale.

Il progetto prevede l’attivazione di 10 team di giovani da coinvolgere in n. 10 progettualità territoriali ed intercomunali (per un totale di n. 100 giovani) all’interno delle quali i partecipanti stessi sono invitati a ideare, progettare e dar vita a delle azioni e/o eventi, guidati da un tutor e supportati dagli Educatori territoriali dei Comuni aderenti all’iniziativa, che abbiano temi che spazino dal sociale all’ecologia, dal coinvolgimento dei giovani, alla valorizzazione territoriale.

Tutte le informazioni al sito.