Grezzana, un nuovo impianto audiovisivo in Sala Bodenheim 

Un pc con monitor, tastiera e mouse, un video proiettore a muro, uno schermo a cornice, un mixer digitale, una webcam da sala e un registratore streamer sono solo alcune delle novità che sono state introdotte nella sala per migliorare la sua fruizione e aumentarne i servizi. 

Grezzana Sala Bodenheim
Sala Bodenheim con impianto
New call-to-action

La Sala Bodenheim della Biblioteca comunale di Grezzana si è dotata di un nuovo impianto audiovisivo. Grazie a questa installazione ad oggi è possibile utilizzare la sala per trasmettere videoconferenze ed effettuare collegamenti in streaming.

Un pc con monitor, tastiera e mouse, un video proiettore a muro, uno schermo a cornice, un mixer digitale, una webcam da sala e un registratore streamer sono solo alcune delle novità che sono state introdotte nella sala per migliorare la sua fruizione e aumentarne i servizi. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le modifiche hanno interessato anche la Sala Caffè Letterario, che svolge il ruolo di satellite dell’impianto principale con due modalità differenti: replicando l’evento che si tiene nella sala principale oppure può essere utilizzata come sala autonoma. All’interno di questo spazio sono stati inseriti un monitor e un nuovo altoparlante. 

L’installazione è gestita attraverso un impianto audio amplificato dotato di quattro microfoni da tavolo e un microfono gelato, oltre a una telecamera che consente di riprendere la sala con varie inquadrature. La sala è poi dotata di un videoproiettore per visualizzare fonti video, il tutto è gestito dal mini pannello LCD touch che consente di attivare le varie componenti dell’impianto. L’evento può anche essere registrato per poi essere visualizzato in qualsiasi momento. 

Ad oggi la Sala Bodenheim non viene utilizzata solo dall’Amministrazione comunale, ma da numerose persone che fruiscono dello spazio per diverse attività come ad esempio l’Università del Tempo Libero. 

La fornitura dei lavori è stata affidata alla ditta Sonitus di Cuneo per un importo complessivo di circa 35mila euro, di cui 18mila sono stati investiti da BIM Adige che ringraziamo per aver contribuito a questa importante realizzazione. L’impianto è stato completato nel mese di marzo 2023.

LEGGI ANCHE: La “villa rotante” torna a muoversi: idee e progetti per il suo futuro