Grezzana, firmato il patto per la sicurezza tra Comune e Prefettura

D’ora in poi il sindaco Alberti, avvalendosi della collaborazione della Prefettura, disporrà, di fatto, di occhi in più nel territorio.

Firmato dalla polizia municipale di Grezzana e le forze dell’ordine che operano nella provincia il patto per la sicurezza. I due corpi si scambieranno costantemente le informazioni e concorderanno gli eventuali interventi per prevenire la criminalità e i vandalismi nel capoluogo e nelle frazioni. Un’esigenza comune a molti centri urbani, indipendentemente dalle dimensioni.

«Il Patto per la sicurezza tra Comune e Prefettura è stato recentemente ufficializzato. – spiega il sindaco Arturo Alberti – Grazie alla Prefettura e al comandante della polizia locale Cataldo Russo abbiamo perfezionato un documento corposo e dettagliato. Già la percezione di una maggior sorveglianza nel territorio – peraltro tempestivamente effettuata – contribuirà a migliorare la qualità della vita dei residenti».

D’ora in poi il sindaco, primo responsabile della fruibilità degli spazi pubblici, avvalendosi della collaborazione della Prefettura, disporrà, di fatto, di occhi in più nel territorio. Il Patto per la sicurezza, include, appunto, anche il potenziamento del sistema di videosorveglianza approvato dalla Giunta comunale e dà la possibilità all’Amministrazione di accedere ai contributi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno proprio per quest’attività.   

I rappresentanti della polizia municipale di Grezzana e delle forze dell’ordine che agiscono nel Veronese verificheranno semestralmente, presso la Prefettura, l’attuazione del Protocollo.

LEGGI LE ULTIME NEWS