Grandi navi. De Berti: «Toninelli nel panico»

elisa de berti alta velocità ingresso ovest verona

L’assessore regionale rivela come il ministro pentastellato, il 19 febbraio scorso, sia andato nel panico nella riunione tecnica per decidere sul tema del passaggio della navi da crociera in laguna.

«Sui progetti per le grandi navi nella laguna di Venezia la riunione, l’unica, si è tenuta il 19 febbraio al Ministero dei Trasporti. Il ministro Toninelli è arrivato con un’ora di ritardo, chiedendoci se avevamo già finito». Lo rivela l’assessore regionale alle Infrastrutture del veneto, Elisa De Berti».

«Alla nostra risposta che stavamo aspettando lui per iniziare la riunione – aggiunge – è entrato nel panico, non si è nemmeno seduto davanti a noi per attendere, invece, i tecnici, facendo intuire che da solo non sapeva da che parte iniziare. Si è limitato a darci una lettera al presidente dell’Autorità di sistema portuale, in cui gli chiedeva di fare uno studio di fattibilità tecnica ed economica sui tre progetti riguardanti Malamocco, il Lido e Chioggia. Il sindaco Brugnaro ha contestato che non aveva senso essere stati convocati a Roma per una cosa simile. Il ministro ha risposto che la soluzione celere era da ritrovare nei tre progetti e sul canale Vittorio Emanuele ha solo glissato». (Ansa)