Gli studenti del Montanari in Piazza Bra contro il razzismo

Ad organizzare il presidio di oggi, lunedì 4 giugno, previsto per le 16.30 in Piazza Bra, studenti e studentesse del Liceo Carlo Montanari di Verona. La manifestazione mira a sensibilizzare la cittadinanza su temi come la migrazione, l’accoglienza e l’inclusione. Il liceo, scelto per rappresentare il Veneto in un progetto del Miur, il 14 maggio scorso aveva esposto sulla facciata della sede alcuni ritratti fotografici di migranti con il messaggio: “NO BORDERS, NO NATIONS, JUST PEOPLE”. Qualche giorno dopo un gruppo di attivisti di un movimento di estrema destra (Fortezza Europa) si era schierato davanti alla scuola durante l’orario di entrata degli studenti con striscioni contro il lavoro realizzato e il messaggio proposto.

Il Liceo Carlo Montanari è stato scelto per rappresentare la Regione Veneto per il Progetto “Legalità e Merito nelle scuole”, organizzato dal MIUR, dal Ministero delle Pari Opportunità e dall’Università Luiss, con l’attenzione del Presidente della Repubblica. Il percorso si è concluso il 14 maggio con l’esposizione, sulla facciata della sede di Palazzo Ridolfi del liceo, di alcuni ritratti fotografici di persone con una storia di migrazione alle spalle e il messaggio: “NO BORDERS, NO NATIONS, JUST PEOPLE”. Il 15 maggio, sul quotidiano L’Arena di Verona, è stato pubblicato un articolo in cui un rappresentante dell’amministrazione comunale si è riferito a tale progetto parlando non di istruzione ma di “distruzione” e di “politicizzazione” della scuola.

Il 17 maggio un gruppo di attivisti di un movimento di estrema destra (Fortezza Europa) ha manifestato davanti al liceo durante l’orario di entrata degli e delle studenti contro il lavoro realizzato e il messaggio proposto.

 

Scarica la locandina del presidio di oggi in Piazza Bra

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.