Gli Alpini veronesi protagonisti sugli sci al 56esimo Campionato Nazionale

La sezione veronese dell’ANA ha parteciato il fine settimana passato al 56° Campionato Ana di slalom gigante sulle piste del Monte Zoncolan di Ravascletto.

ANA Verona sci alpini veronesi

Una partecipazione da record, nuove divise e il primo gradino del podio in una delle categorie in gara. La sezione veronese dell’ANA ha parteciato il fine settimana passato al 56° Campionato Ana di slalom gigante, organizzato dalla Sezione Carnica e dai Gruppi di Ravascletto e Sutrio sulle piste del Monte Zoncolan di Ravascletto.

Da Verona sono partiti per partecipare alla sfida di discesa ben 21 atleti, uguagliando così il record sezionale di parecchi anni fa. «Avremmo dovuto addirittura batterlo: sfortunatamente due atleti hanno dovuto rinunciare all’ultimo momento causa Covid. Sono stati comunque due giorni di sport e di emozioni intense. Abbiamo testato anche le nuove divise da discesa che hanno ottimamente seguito le prestazioni dei nostri validi atleti», ha commentato Luciano Bertagnoli, presidente dell’ANA Verona.

Complessivamente, sulla discesa dello Zoncolan si sono sfidati 322 atleti, di 34 sezioni italiane, tra alpini, aggregati e militari in servizio nelle Truppe Alpine.

Complessivamente, la sezione veronese è arrivata settima su 34. Il gradino più alto del podio, nella categoria B8, lo ha conquistato Alfredo Salerno, alpino veronese classe ’57 che ha ottenuto il tempo migliore, senza penalità e imperfezioni.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Abbiamo partecipato con quattordici alpini, sette aggregati tra cui due donne delle nove che hanno partecipato al campionato nazionale. Il ringraziamento è a quanti si occupano dell’organizzazione di questi eventi molto importanti a partire dal nostro Giuseppe Bombieri, 80 anni, che da moltissimi anni segue la preparazione alla gara, raccogliendo e stimolando le adesioni», ha aggiunto Remo Pigozzi, resposabile area sportiva del direttivo dell’ANA Verona.

Lo scorso anno, gli atleti scaligeri erano stati solo sette. Sarebbe dovuto essere l’anno della ripartenza ma ancora la situazione pandemica aveva influito negativamente sulle presenze. Superando la ventina di sciatori in gara, invece, è stato questo gennaio 2023 a segnare la svolta e il ritorno alle grandi sfide sportive invernali delle penne nere.

A Ravascletto, il campionato nazionale è entrato nel vivo già lo scorso sabato con la cerimonia d’apertura e la sfilata per le vie del paese all’imbrunire, l’alzabandiera con deposizione di una corona al monumento ai Caduti e gli interventi delle autorità. Come da tradizione, è stato poi acceso il tripode e il responsabile della Commissione sportiva nazionale dell’Ana, il consigliere nazionale Antonio Di Carlo, ha dato lettura della formula di apertura 56° Campionato Ana di slalom gigante, sancendo così il via ufficiale alle sfide della scorsa domenica.

Ora, il prossimo appuntamento sportivo dell’ANA è a Vinadio, nel Cuneese, con il campionato nazionale di sci di fondo il 4 e il 5 febbraio: un ritorno atteso, dopo tre anni di stop legato al Covid. Ma domenica 5 febbraio per la sezione veronese lo sci è protagonista a tutto tondo, anche per la discesa: si tiene infatti a Polsa la gara sezionale, interprovinciale, di slalom gigante.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM