Il Giro d’Italia incorona Froome, ma la maglia ciclamino è di Viviani

Si è chiuso ieri il 101° Giro d’Italia che ha incoronato la maglia rosa Chris Froome. Grande soddisfazione anche per il veronese Elia Viviani che si è conquistato un meritato secondo posto nell’ultima tappa ieri a Roma dietro l’irlandese Sam Bennett aggiudicandosi la maglia ciclamino della classifica a punti.

Un secondo posto combattuto e meritato quello che Elia Viviani ha conquistato ieri nel corso della 21° e ultima tappa del Giro d’Italia, che si è svolta nella capitale. La gara è partita non sotto i migliori auspici con il malumore dei corridori a causa della condizione del manto stradale romano, fitto di buche pericolose. è quindi dopo una decina di chilometri, sui 115 della tappa, che il veronese Viviani e il britannico Chris Froome ottengono dal presidente della giuria che la corsa venga neutralizzata.

A trionfare al termine della gara è il ciclista irlandese Sam Bennett, seguito proprio da Elia Viviani (Quick-Step Floors) che conquista così la vetta della classifica a punti della “maglia ciclamino” con le vittorie a Tel Aviv, Eilat, Nervesa e Iseo.

A conquistare il Giro è la maglia rosa Froome, che dopo soli 35 chilometri imprime il suo nome sulla coppa. Al ciclista di Sky anche la maglia azzurra di leader della montagna.