Fusione Agsm-Aim, Bozza: “Una carnevalata”

Alberto Bozza
Il consigliere regionale Alberto Bozza

Sull’annunciato impegno tra il sindaco di Verona Federico Sboarina e quello di Vicenza Francesco Rucco, è intervenuto il consigliere comunale Alberto Bozza.

Questa la nota:

Accordo Verona Vicenza?
Ma siamo fusi? No non ancora nella sostanza dei fatti ma di certo nelle idee dei nostri amministratori.
La cosa sulla quale siamo tutti d’accordo è che se questa annunciata da Sboarina fosse la vera intesa sottoscritta col suo collega di Vicenza, vuol dire che abbiamo la certezza di aver perso due anni.
Sì perché Sboarina e Rucco altro non hanno fatto altro che riprendere in mano l’identica intesa siglata a suo tempo tra Tosi e Variati, con l’unica differenza sostanziale che tra questi ultimi vi era stata almeno un’intesa anche sui numeri: concambio quote e governance.
Invece Sboarina e il fido Croce sul punto nulla dicono e nulla fanno intendere e sì che di tempo tra incontri, svariate new diligence costate denaro ai veronesi e annunci sull’imminente fusione se nè davvero sprecato tanto.
Ancora una volta Verona si ferma e non sa scegliere cosa fare grazie a Croce e Sboarina, mentre altre società multiutility concorrenti di Agsm vanno avanti.
Altra tappa importante, quindi, conquistata nel campionato del Palio della Lumaca, dal nostro Sindaco che anche per il 2019 la performance lo vede in testa su tutti.