Furto nell’ex caserma di Povegliano: in manette un pensionato veronese

L’uomo è stato incastrato da alcuni cittadini che avevano notato strani movimenti nella sede militare ormai deserta. Il pensionato è stato processato per direttissimo stamattina.

Diverse metrature di rame e alcuni trasformatori di tensione. Questo il bottino depredato da un pensionato veronese all’interno dell’ex area militare distaccata di Povegliano veronese denominata “Hawk10”.

La vicenda è accaduta nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 febbraio quando alcuni cittadini, hanno segnalato alle forze dell’ordine uno strano “via vai” nella zona ormai dimessa da anni. Una volta sul luogo gli agenti hanno notato la mancanza di rame e trasformatori all’interno di una cabina elettrica. Non è servito molto tempo per arrivare ad individuare l’autore dei furti, un insospettabile pensionato classe ’53 di Povegliano, che stava per rubare altro materiale dalla cabina.

L’uomo, una volta perquisito, è stato trovato in possesso del materiale rubato e di un arnese da scasso. Dopo aver eseguito le formalità di rito e aver restituito gli oggetti ai proprietari, il veronese è stato messo agli arresti domiciliari con l’accusa di furto aggravato. Il rito direttissimo svoltosi stamane ha condannato l’uomo ad una pena, poi sospesa, di quattro mesi di reclusione e oltre 120 euro di multa.