Furto ed evasione: tre persone arrestate nella notte

Tre arresti in una sola nottata per il nucleo operativo e radiomobile di Verona. Due stranieri sono stati fermati per furto aggravato in concorso mentre tentavano di asportare circa 270 pannelli in acciaio inox dalla ditta “Zapè”, in via Perlar. Un kosovaro, invece, è stato fermato dai militari per evasione dagli arresti domiciliari. Oggi si svolgeranno le direttissime.

Non è stata una notte tranquilla per il nucleo operativo e radiomobile di Verona che, nel corso della notte, sono stati impegnati in alcune operazioni di inseguimento e arresto.

In particolare, sono finiti in manette due uomini, uno di origine albanese classe ’89 e uno di origine rumena classe ’93. Entrambi pregiudicati, sono stati sorpresi mentre erano intenti ad asportare circa 270 pannelli in acciaio inox, per un valore di 6.000 euro, dalla ditta “Zapè”, in via Perlar. Gli agenti hanno arrestato i due malviventi per furto aggravato in concorso e oggi si svolgerà il rito per direttissima.

Un altro pregiudicato è stato poi arrestato per evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo, originario del Kosovo classe ’91, è stato fermato mentre stava per rincasare da una passeggiata non autorizzata. Anche per lui, che stava scontando la pena per rapina impropria, si terrà la direttissima nella giornata di oggi.