Furti sulle barche a Peschiera, due arresti nella notte

Arrestati nella notte di domenica un 26enne e un 23enne a Peschiera mentre tentavano dei furti sulle barche ormeggiate sul lungolago Mazzini. Il maltolto è stato restituito ai proprietari.

Carabinieri Peschiera - furti su barche

I Carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda, visto il fine settimana turistico, hanno intensificato i servizi di controllo sul litorale gardesano.

In questo contesto, nel corso di un servizio perlustrativo nella nottata di domenica, militari della Stazione di Lazise, supportati da militari della Compagnia Intervento Operativo del 4° Reggimento Carabinieri di Mestre, hanno tratto arrestato un 26enne e un 23enne, entrambi di origine marocchina, già noti alle forze dell’ordine, colti in flagranza di commettere un furto ai danni di alcune imbarcazioni ormeggiate sul lungolago Mazzini di Peschiera del Garda.

LEGGI ANCHE: DDL Autonomia, arriva il via libera della Camera: è legge

Nello specifico, i due giovani, dopo avere forzato i cabinati dei natanti, stavano prelevando vario materiale che, una volta recuperato dai Carabinieri, nonostante la resistenza opposta dai due giovani, è restituito agli aventi diritto.

I due arrestati, dopo essere stati condotti negli uffici della Compagnia Carabinieri di Peschiera del Garda per le formalità di rito, sono stati trasferiti nella Casa Circondariale di Verona-Montorio a disposizione della Procura della Repubblica scaligera. Nella mattinata di oggi il Giudice del Tribunale di Verona ha convalidato l’arresto e applicato ai due la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri proseguirà anche nei prossimi giorni, interessando le aree della riviera gardesana, nonché quelle interne ritenute particolarmente sensibili.

LEGGI ANCHE: Verona nelle top 200 università al mondo per parità di genere