Fontana: «Porteremo all’attenzione del governo l’appello degli imprenditori»

Lorenzo Fontana, assieme all'assessore comunale di Verona Nicolò Zavarise, preoccupati per le scelte dell'Esecutivo annunciate nell'ultimo DPCM.

Lorenzo Fontana Ministro Fontana
Lorenzo Fontana

«I titolari di bar, ristoranti, parrucchieri, centri estetici dovranno aspettare il primo giugno per ‘riaprire più ampiamente’, come annunciato dal premier Conte? E’ una scelta che rischia di compromettere il futuro di tante attività. In sicurezza, e con tutte le precauzioni del caso, pensiamo che ci siano i margini per consentire aperture, nel pieno rispetto delle regole, ben prima della data indicata».

«Porteremo all’attenzione del governo l’appello che arriva da tanti imprenditori e categorie». Lo dicono il deputato e vicesegretario federale della Lega Lorenzo Fontana e l’assessore al commercio del Comune di Verona Nicolò Zavarise