Fondazione Arena, dipendenti contro il nuovo vicedirettore

Sindacati e dipendenti hanno occupato di nuovo, stamattina, la sede di Fondazione Arena per protestare contro la nomina del nuovo vicedirettore artistico, Stefano Trespidi, che, secondo i lavoratori avrebbe uno stipendio “incongruo” con la situazione finanziaria critica dell’ente lirico.

Mancanza di fondi e stipendi generosi non sono di certo due situazioni che possono convivere in una stessa realtà. Di questo ne sono convinti i sindacati e i dipendenti di Fondazione Arena che, stamane, hanno nuovamente occupato la sede di via Roma per protestare contro la nomina del nuovo vicedirettore artistico, Stefano Trespidi.

Il motivo del malcontento è presto detto: i lavoratori dell’ente lirico si trovano ora sospesi dal lavoro a causa della critica situazione finanziare della Fondazione. Eppure lo stipendio prefigurato per il nuovo vicedirettore ammonterebbe a ben 76mila euro (cioè più di sei mila euro al mese). Oltre al generoso stipendio, poi, si apre anche la questione della stagione invernale, che non sarebbe stata inserita nella programmazione comunicata ai sindacati.

Guarda il video: