Festa della Repubblica, si alza la bandiera tricolore

Oggi, 2 giugno, in Piazza dei Signori è stata innalzata la bandiera tricolore alla presenza delle autorità

73 anni fa nasceva la Repubblica italiana. Era il 2 giugno 1946. Oggi, in tutta Italia e anche a Verona si è celebrato l’evento con l’Alzabandiera, alla presenza delle autorità. 

La cerimonia istituzionale, organizzata dalla Prefettura, dal Comune di Verona e dal Comando Forze Operative Terrestri di Supporto, si è svolta in mattinata in Piazza dei Signori con la partecipazione dei  rappresentanti delle Istituzioni, delle Forze dell’Ordine, della Magistratura, dei Sindaci, alla presenza dei Gonfaloni di Comuni e Provincia e dei labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Dopo l’Alzabandiera, è stata letto il messaggio del Presidente Mattarella, cui sono seguiti gli interventi del Sindaco e del Prefetto.
Consegnate anche cinque medaglie d’onore concesse dal Capo dello Stato ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti ed ai familiari dei deceduti: Dino Benedetti, Francesco Faccioli, Donato De Martini, Enzo Gradoli, Francesco Mantovani.  «E’ una memoria, che non può restare individuale, ma occorre diventi necessariamente collettiva, perché rinnova la natura esemplare del messaggio dei padri, che per la Repubblica hanno combattuto e hanno sofferto, indicandoci la direzione di un percorso che non può prescindere, in un quadro di democrazia e libertà, da quei valori di dignità, uguaglianza, tolleranza, che essi ci hanno affidato» ha detto il Prefetto di Verona Cafagna.

La cerimonia si è conclusa con l’esibizione della banda del Comando Artiglieria Controaerei dell’Esercito Italiano.
Nel pomeriggio il Prefetto ha aperto al pubblico le sale di rappresentanza di Palazzo Scaligero organizzando, in collaborazione con il Comune e la Direzione dei Musei Civici, visite guidate cui hanno partecipato numerosi visitatori che hanno particolarmente apprezzato l’iniziativa.