Fermò l’aggressore mentre era fuori servizio, premiato un poliziotto

Era la sera del 9 febbraio quando Antonio Bottinelli rincorse l’aggressore di un uomo che era appena stato ferito con un coltello, e chiamò i Carabinieri. Oggi la Polizia lo ha premiato

Ci sono delle professioni che vanno oltre l’orario d’ufficio. Tra queste c’è il mestiere del poliziotto. Lo sa bene Antonio Bottinelli, sovrintendente Polizia di Stato che lo scorso 9 febbraiosi trovava a passeggiare con il suo cane lungo via Mazzini, la via principale di Bussolengo. Ad un certo punto si accorge di un uomo che sanguinava da una gamba: era appena stato accoltellato. L’uomo aveva infatti appena terminato una colluttazione con un marocchino, che, vedendosi in difficoltà vista la sua stazza, decide di agire con un coltello.

L’agente Bottinelli inizia così a rincorrere l’aggressore, lo ferma e chiama i rinforzi. Arrivano i Carabinieri che lo arrestano.

L’agente Bottinelli è statocosì premiato dall’amministrazione comunale, quindi dal sindaco e poi dal Questore di Verona Petricca, per la sensibilità dimostrata nei confronti della Polizia di Stato.