Fermato un altro “ladro di biciclette elettriche” a Lazise

È stato fermato mercoledì a Lazise, grazie alla segnalazione di un testimone, un trentasettenne che stava tentando di rubare una bici elettrica dal valore di duemila euro. Il paese non è nuovo a questo tipo di reati: l'ultimo soltanto pochi giorni fa.

Furto biciclette Lazise carabinieriFurto biciclette Lazise carabinieri
Foto d'archivio

Nel primo pomeriggio del 13 ottobre 2021, i Carabinieri di Lazise hanno tratto in arresto I.P., un trentasettenne di origini campane residente nella provincia di Verona, con qualche precedente di polizia, poiché responsabile del furto di una bicicletta elettrica.

Lazise non è nuova ai furti di biciclette: lo scorso agosto, in tre camping, erano state trafugate tre biciclette mountain bike (di cui una elettrica), tutte di ingente valore, per un danno complessivo di circa 22mila euro. Sempre nel mese di agosto erano stati fermati due minorenni (e altri due della stessa banda erano fuggiti) per il medesimo reato.

I Carabinieri della locale Stazione, verso le 13.30 di mercoledì 13 ottobre, mentre stavano svolgendo il proprio servizio di pattuglia per le vie della cittadina lacustre, nel transitare nei pressi della porta San Zeno, hanno ricevuto la segnalazione di un cittadino che pochi istanti prima aveva assistito al furto di una bicicletta.

LEGGI LE ULTIME NEWS

L’uomo ha spiegato loro che uno sconosciuto aveva tranciato la catena con la quale il velocipede era agganciato a una ringhiera, per poi salirvi a bordo e allontanarsi con direzione Peschiera del Garda. Il testimone ha inoltre fornito la descrizione dell’autore del furto, un uomo di bassa statura con capelli rasati e codino. L’uomo è stato immediatamente individuato dai Carabinieri sulla via Gardesana a non più di trecento metri dal luogo del furto, praticamente nei pressi del parcheggio Marra.

Il ladro, dopo essere stato perquisito e trovato in possesso di una tenaglia, chiavi inglesi e coltello multiuso, arnesi poi posti sotto sequestro, è stato condotto presso la Stazione dei Carabinieri per le incombenze relative al suo arresto. Il Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Verona, informato dell’accaduto, ha disposto che l’arrestato venisse trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia dei Carabinieri di Peschiera del Garda in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Durante la celebrazione del processo, I.P. ha confessato le proprie responsabilità e ha patteggiato una pena di otto mesi di reclusione con la sospensione condizionale della stessa. L’uomo è stato pertanto rimesso in libertà.

La bicicletta rubata, una Ebike Electro Weels del valore di duemila euro è stata restituita al legittimo proprietario che a distanza di qualche ora dal furto si era presentato presso i Carabinieri di Lazise per sporgere la denuncia.

Sono ancora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri tesi a stabilire eventuali responsabilità sul conto di I.P. in relazione ad altri furti di biciclette elettriche rubate nei giorni scorsi.

Leggi anche: Lazise, ruba un’e-bike e tenta di sottrarsi al controllo dei Carabinieri

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv