Fermato alle Golosine, su di lui pendeva un ordine di carcerazione

Il giovane, di 22 anni, è stato fermato mentre alla guida di un motociclo imboccava contromano via Caccia. Su si lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona lo scorso 12 aprile. Dovrà espiare la pena di 8 mesi e 1 giorno di reclusione.

Era gravato da un ordine di carcerazione il 22enne che venerdì sera, intorno alle 20.30, è stato bloccato dagli agenti delle Volanti nel corso del normale servizio di controllo del territorio, mentre alla guida di un motociclo imboccava contromano via Caccia, alle Golosine.

Alla vista dei poliziotti, il giovane – che si è scoperto essere privo di patente di guida poiché mai conseguita – ha cercato maldestramente di disfarsi di due involucri termosaldati contenenti una modesta quantità di cocaina, gettandoli a terra.

Condotto presso gli uffici di Lungadige Galtarossa per i necessari accertamenti, è subito emerso che sul 22enne – già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti – pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona lo scorso 12 aprile.

Al termine degli accertamenti, pertanto, il giovane è stato condotto presso la Casa Circondariale di Verona Montorio, dove dovrà espiare la pena di 8 mesi e 1 giorno di reclusione.

Il 22enne è stato, inoltre, sanzionato ai sensi del D.P.R. 309/1990 e del Codice della Strada per le violazioni commesse e il motociclo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM