Federfarma Verona: «Monitoriamo la situazione con Ulss 9»

Federfarma Verona è in diretto contatto con l’Ulss 9 Scaligera per monitorare in tempo reale la situazione della nostra provincia. Il presidente Bacchini: «Le aziende stanno rifornendo in maniera contingentata le farmacie che, quando nella disponibilità, possono esaudire le molte richieste di gel igienizzanti e mascherine».

L’Istituto Superiore di Sanità ed il Ministero della Salute hanno elaborato un decalogo sul Coronavirus Covid-19 che ha trovato l’adesione di Federfarma. La finalità è quella di prevenire l’epidemia con la diffusione di semplici azioni e contrastare le principali fake-news sull’argomento.

Il decalogo è stato strutturato come pagina riassuntiva in 10 punti ed è stato messo a disposizione di tutte le farmacie territoriali per dare la possibilità di esporlo fornendo indicazioni semplici, dirette e omogenee sul territorio. Federfarma Verona è in diretto contatto con l’Ulss 9 Scaligera per monitorare in tempo reale la situazione della nostra provincia e ricevere le necessarie informazioni sugli sviluppi del quadro.

Le farmacie sono quindi chiamate a dare il loro contributo nell’opera di prevenzione e di educazione sanitaria alla popolazione. «In questi giorni – afferma Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona – moltissime persone si rivolgono alle farmacie per acquisire corrette informazioni, ma anche gel igienizzanti e mascherine protettive. Dobbiamo comunicare che questi presidi sono purtroppo presenti a singhiozzo nelle farmacie e oltretutto in modo disomogeneo sul territorio poiché l’eccezionale richiesta, soprattutto ai fini dell’invio nei Paesi principalmente coinvolti, ha generato difficoltà nell’approvvigionamento. Le aziende, anche se non regolarmente, stanno comunque rifornendo in maniera contingentata le farmacie che quindi, quando nella disponibilità, possono esaudire le molte richieste. Si ricorda, comunque, che la mascherina protettiva va utilizzata solo se si sospetta di essere ammalato o si assistono persone ammalate».