Fattorino cade a Bologna, «Ora diritti»

fattorino riders
Un gruppo di "riders", addetti alla consegna dei pasti a domicilio, inscena una piccola protesta a margine della manifestazione nazionale per la festa del Primo Maggio a Bologna. 1 Maggio 2019. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

«Il Comune faccia pressione su Glovo perché possa incontrarci» chiede Riders Union Bologna.

Un rider della piattaforma di consegne a domicilio Glovo sabato sera, in Strada Maggiore a Bologna, è stato soccorso dal 118 dopo essere caduto dal motorino, riportando traumi alla spalla e alla gamba destra. A dare notizia di questo “infortunio sul lavoro” è Riders Union Bologna che, in un post su Facebook, ha spiegato che il rider «non potrà lavorare per qualche giorno».

Un episodio che ha spinto l’associazione che rappresenta i lavoratori delle piattaforme digitali a chiedere «l’abolizione del cottimo e una copertura assicurativa Inail» oltre all’intervento del Comune di Bologna «per fare pressione sull’azienda affinché si decida ad incontrarci: non possiamo aspettare l’evento drammatico per avere risposte. Per quanto ci riguarda saremo ai nostri posti. Con la rabbia di chi non accetta le ingiustizie e con la testa alta – viene spiegato nel post – di chi lotta per la dignità, non ci fermeremo fino a quando non ci sarà riconosciuto il diritto a lavorare in sicurezza». (Ansa)