Ex maestro di scacchi condannato per abusi su allievi

Condannato a sei anni di carcere un ex maestro di scacchi trevigiano che abusava dei suoi allievi. L’indagine era partita nel 2008 a seguito della segnalazione della madre di uno dei ragazzi.

Un ex maestro di scacchi di Montebelluna è stato condannato dal Tribunale di Venezia a sei anni e sei mesi per atti sessuali con minori e detenzione di materiale pedopornografico. Il Pm Raffaele Incardona aveva chiesto 7 anni e 4 mesi.

L’indagine era cominciata nel 2008, quando una donna si era rivolta alle forze dell’ordine dopo essersi accorta che il figlio, all’epoca minorenne, possedeva in una chiavetta Usb, un video pornografico. Il ragazzino si era difeso raccontandole che ad inviarglielo era stato quello che allora era il suo maestro di scacchi, un 60enne. La segnalazione della donna aveva dato il via ad una inchiesta culminata con una perquisizione a casa dell’indagato durante la quale era stato trovato un altro filmato (girato durante una trasferta a Jesolo), con protagonisti il maestro e due suoi allievi. (Ansa)