Elezioni consiglio provinciale: presentate due liste, sarà centrodestra contro centrosinistra

Sabato 16 marzo 1280 sindaci e consiglieri comunali veronesi sono chiamati a votare per il rinnovo del Consiglio Provinciale. Due schieramenti: “Rete!” e “Centrodestra Verona”.

Consiglio Provinciale
Una seduta del Consiglio Provinciale di Verona (2019)

Sono due le liste presentate a Palazzo Capuleti nel termine di legge previsto oggi, domenica 25 febbraio alle 12, per le elezioni del Consiglio Provinciale di Verona in programma sabato 16 marzo.

Entro il primo marzo la Commissione elettorale della Provincia comunicherà le liste ammesse, formate da Sindaci e Consiglieri delle municipalità scaligere, dopo aver verificato la correttezza dei documenti presentati e la candidabilità dei nomi proposti.

Ci sono una lista unica per il centrodestra, mentre nelle scorse settimane si era ventilato un doppio schieramento, e una lista per il centrosinistra, denominata “Rete!”, come la coalizione che ha portato alla vittoria Damiano Tommasi a Verona nel 2022.

Il voto del 16 marzo non riguarda il Presidente della Provincia, che viene eletto con cadenza diversa rispetto al Consiglio. Rimane quindi in carica Flavio Massimo Pasini, sindaco di Nogara. I due vicepresidenti attuali, Luca Trentini (sindaco di Nogarole Rocca) e David Di Michele (consigliere comunale di Lavagno), sono invece candidati nei due schieramenti opposti.

LEGGI ANCHE: Meloni a Veronafiere, elogio al Made in Italy

Le liste

In ordine di presentazione:

Rete!”, presentata nel pomeriggio di ieri, sabato 24 febbraio: Veronica Atitsogbe (Verona), Francesco Casella (Verona), Antonio Composta (Zevio), Lorenzo Costantini (Castel d’Azzano), Davide Fasoli (Peschiera del Garda), Claudia Filippini (Marano di Valpolicella), Alberto Mazzurana (Brentino Belluno), Maria Paola Nicolis (Fumane), Ambra Pellegrino (San Bonifacio), Lorenza Ragnolini (Garda), Giuseppe Rea (Verona), Sebastiano Sartori (Oppeano), Chiara Stella (Verona), Marco Taietta (San Giovanni Lupatoto), Luca Trentini (Nogarole Rocca) e Giorgia Vesentini (Zevio).

Centrodestra Verona”, presentata questa mattina: Leonardo Bertasini (Villafranca di Verona), Sara Bonizzato (Povegliano Veronese), Roberto Brizzi (Bussolengo), David Di Michele (Lavagno), Silvia Falavigna (Nogara), Maria Orietta Gaiulli (Peschiera del Garda), Mauro Gaspari (San Martino Buon Albergo), Carla Giacomazzi (Ferrara di Monte Baldo), Andrea Girardi (Minerbe), Nadia Maschi (Cerro Veronese), Sara Moretto (Buttapietra), Stefano Negrini (Gazzo Veronese), Orfeo Pozzani (Bovolone), Mirjana Stampfer (Peschiera del Garda), Michele Taioli (Illasi) e Costantino Turrini (Bovolone).

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona: ecco dove sono questa settimana

Il voto

Saranno 1.280 gli amministratori scaligeri che verranno chiamati ai seggi il 16 marzo per eleggere il nuovo Consiglio Provinciale. Il voto si terrà tra le 8 e le 20, sempre a Palazzo Capuleti, mentre lo spoglio è in programma domenica 17.

LEGGI ANCHE: Dramma in campo: muore 26enne fratello del calciatore del Legnago

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM