Droga e arresti a Legnago

Sono due le operazioni anti-droga portate a termine dai Carabinieri della Stazione di Legnago, nella sola giornata di oggi. 

 

Colpo grosso nella bassa veronese. La giornata comincia già a notte fonda per i Carabinieri della Stazione di Legnago, che hanno nel mirino un gruppo di uomini, tutti di origine marocchina. L’operazione scatta a notte fonda, sono all’incirca le 3 quando gli agenti fanno irruzione in un appartamento di Porto di Legnago.

Dentro ci sono quattro uomini di età compresa tra i 43 e i 19 anni. Comincia così la perquisizione del locale: nascosti minuziosamente negli angoli della casa i carabinieri trovano dell’hashish, suddivisi in panette da 50 grammi e 9 pezzi già divisi, per un totale di 100 grammi. E non è tutto. Nell’abitazione non c’è solo droga leggera: altri 10 grammi di cocaina è suddivisa in confezioni da un grammo. Infine per completare il quadro, un bilancino di precisione.

I quattro sono stati arrestati in flagranza di reato e sono stati portati al carcere di Montorio con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ma al sorgere del sole, un’altro caso legato alla droga è emerso durante le operazioni di pattugliamento della zona di Legnago. Anche questa volta il protagonista è un uomo di nazionalità marocchina, che alla vista di una gazzella dei carabinieri ha tentato, invano, di defilarsi svoltando in una traversa a tutta velocità.

Gli agenti però lo bloccano poco distante e lo notano mentre getta un piccolo involucro dal finestrino. Il 43enne scende così dall’auto, vedendosi braccato, e tenta la fuga a piedi, sferrando gomitate e spintoni, invano. All’interno dell’involucro c’è anche questa volta della cocaina, 1 grammo che gli costerà l’obbligo trisettimanale di firma alla caserma dei Carabinieri di Legnago.

Guarda il servizio di Tv7 Verona Network