Donne, smart working e ambiente: i temi di “Diffusioni”

La rassegna, promossa dall’Università di Verona, mira all’approfondimento di temi d’attualità e alla condivisione di riflessioni. Si parte martedì con il tema dell'inclusione nel mondo del lavoro.

smart working donne imprenditoria femminile imprenditrici lavoro remoto

Smart working, diritti delle donne, istituzioni politiche e transizione ecologica. Sono questi i temi al centro del cartellone di marzo di Diffusioni: l’università incontra la città, rassegna promossa dall’Università di Verona che mira all’approfondimento di temi d’attualità e alla condivisione di riflessioni. Studiose e studiosi, autrici e autori forniranno alla cittadinanza nuovi punti di vista per la lettura della contemporaneità e del futuro. Gli incontri di questo nuovo ciclo prenderanno il via martedì 2 marzo e saranno accessibili tramite la piattaforma Zoom e su Youtube.

Il calendario

  • Il primo appuntamento, martedì 2 marzo alle 17.30, si intitola “Includere per lavorare, lavorare per includere. Smart working e sostenibilità. Ripercussioni sociali, economiche e ambientali del lavoro smart” e fa parte del ciclo Pillole di sostenibilità 2021. Relatrice Donata Gottardi, docente di Diritto del lavoro e prorettrice vicaria dell’università insieme a Matteo Nicolini, presidente della Rete delle università sostenibili Verona (RUS), Emanuela Gamberoni, referente del Rettore per la Cooperazione allo sviluppo internazionale, sociale e ambientale, e Niccolò Da Pra in qualità di rappresentante delle associazioni studentesche dell’università;
  • Di “Donne, pace e sicurezza” si parlerà nel secondo incontro mercoledì 17 marzo alle 15, svolto in occasione della giornata internazionale per i diritti delle donne. Interverranno la filosofa Adriana Cavarero, autrice del libro “Toward a feminist ethics of nonviolence” insieme agli altri due coautori Olivia Guaraldo e Lorenzo Bernini, entrambi docenti di Filosofia politica. Introdurrà Enza Pellecchia, coordinatrice nazionale di Rete università per la pace (RUniPace), ente promotore dell’evento e condurrà Marilisa D’Amico dell’università Statale di Milano;
  • Giovedì 18 marzo alle 15.45, appuntamento con “Il fantasma della sovranità”, introdotto da Olivia Guaraldo con l’intervento di Ida Dominjianni, filosofa e giornalista. L’iniziativa fa parte del ciclo 2020-2021 Seminari Centro Arendt “Oltre il governo e la sovranità. Verso nuove istituzioni della politica”;
  • L’incontro conclusivo, dal titolo “Quale transizione ecologica: aggiustamento, cambiamento, discontinuità?”, si terrà giovedì 25 marzo alle 17. Parteciperanno la pedagogista Antonietta De Vita e i sociologi Francesca Forno e Marco Deriu. Sarà ospite anche il giornalista e studioso Stefano Liberti.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM