Domani playoff Tezenis Verona – APU Oww Udine

Dopo la vincita della gara 2 di martedì, la squadra si prepara allo scontro con la squadra numero uno del campionato A2.

Playoff Tezenis Verona - APU Oww Udine.

Si avvicina la terza gara di finale playoff tra Tezenis Verona e APU Oww Udine. Partita che si giocherà domani alle 20.45 all’AGSM Forum di Verona.

«Tutto quello che è stato va nel dimenticatoio. Come ben sapete conta il recupero energetico, conta tornare a casa nostra e avere l’apporto del nostro pubblico – spiega Alessandro Ramagli, allenatore di Tezenis Verona -. È importante aver giocato, dopo la prima, anche la seconda partita in maniera competitiva. In gara 2 siamo stati più disciplinati. Nella prima partita invece una rimessa non ci ha dato l’opportunità di pareggiare. Martedì abbiamo vinto la partita e direi che siamo riusciti a farlo con merito». 

La Federazione Italiana Pallacanestro (FIP) ha designato gli arbitri per la gara 3 di finale playoff tra Tezenis Verona e APU Oww Udine. I fischietti saranno Simone Patti di Montesilvano (PE), Enrico Boscolo Nale di Chioggia (VE), Michele Centonza di Grottammare (AP).

«Abbiamo perso la gara 1 per dei dettagli, mentre nella gara 2 siamo stati più bravi a limitare le palle perse anche se, secondo me, possiamo fare qualcosa di più quando gli avversari alzano l’intensità difensiva – dice il giocatore Lorenzo Caroti di Tezenis Verona -. Possiamo essere più precisi e fare qualche canestro in più». 

«La Gara 2 ci dà grande entusiasmo – prosegue Caroti -. Adesso la gara 3 in casa nostra e sarà fondamentale l’apporto del pubblico come lo è stato nelle gare decisive contro Mantova e Pistoia e come lo è stato per loro soprattutto in gara 1. Secondo me la chiave principale sarà fermare la loro voglia di imporre il loro ritmo. Mi aspetto una gara combattuta. Secondo me loro proveranno a partire con forza, cosa che nei primi due match non hanno fatto». 

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

Tezenis Verona non teme il confronto con la APU Oww Udine di domani e spera che ci possa essere una forte partecipazione da parte dei propri tifosi, che con grande energia inciteranno i giocatori a dare il meglio di sé per questi playoff.

«Abbiamo dimostrato a tutti, a noi stessi compresi, che nonostante Udine sia la squadra numero 1 di questo campionato. Se giochiamo concentrati, disciplinati e pieni di energia, possiamo competere contro qualsiasi squadra – spiega il giocatore Karvel Anderson di Tezenis Verona -. Domani sarà una battaglia, proprio come le prime due partite. Dobbiamo mettere in campo lo stesso livello di energia, la stessa fame e la stessa fiducia che ci ha accompagnato nelle prime due gare a Udine».

«Ai nostri tifosi chiedo di venire al palazzetto per entrambe le partite – prosegue Anderson -. Ne abbiamo vissute tante, insieme, durante questo campionato e ora avere due gare di finale da giocare davanti al nostro pubblico è quello che speravamo. Saranno, comunque vada, le ultime due partite della stagione davanti al nostro pubblico. Vogliamo giocarle con tutto l’entusiasmo e il trasporto del pubblico gialloblu».

Anderson di Tezenis Verona
Anderson della Tezenis Verona sul punto di fare canestro.

Alla gara 3 torna l’Instant Replay

La Lega Nazionale Pallacanestro comunica che a partire dalla gara 3 delle finali playoff di Serie A2 Old Wild West, sui campi di Desio oggi e su quelli di Verona domani, sarà applicata la tecnologia dell’Instant Replay. Come già accade dal 2017, la LNP ha avanzato la richiesta al Settore Agonistico FIP, ricevendo l’autorizzazione in deroga al regolamento tecnico vigente, in collaborazione con il Comitato Italiano Arbitri (CIA). La FIP e il CIA hanno valutato positivamente l’iniziativa di LNP, dando la disponibilità all’introduzione e all’utilizzo della tecnologia, in deroga al regolamento gare esistente.

Lo standard di ripresa televisiva, elevato in occasione della finale, consentirà la piena applicazione del protocollo FIP/CIA già attuato da LBA e vigente in materia di Instant Replay, nel rispetto dei requisiti di omogeneità di produzione, necessari per l’attivazione della tecnologia. La complessità risiederà nella gestione di due serie di finale in svolgimento parallelo.

L’addizione dell’Instant Replay va letta come strumento di prezioso supporto: per le squadre, che potranno richiederlo una volta per gara, per la componente arbitrale nel dirigere le partite a partire dalle gare 3 delle due serie e, a seguire, per tutte quelle che si renderanno necessarie.

La LNP ringrazia per la fondamentale collaborazione Mediasport (partner televisivo nazionale), i service di produzione televisiva TBS ed SNG e Grafica e Multimedia per lo sviluppo del progetto tecnico e logistico legato alle gare di Serie A2.

LEGGI LE ULTIME NEWS