Domani Lorenzoni presenta la lista veronese per sfidare Zaia

Arturo Lorenzoni, candidato presidente alla Regione Veneto, sarà a Verona lunedì 10 agosto, alle 11, per presentare le candidate e i candidati della lista provinciale per "Il Veneto che vogliamo".

Arturo Lorenzoni
Arturo Lorenzoni, candidato presidente alle regionali in Veneto

Arturo Lorenzoni, candidato presidente alla Regione Veneto, sarà a Verona lunedì 10 agosto, alle 11, davanti all’ospedale di Borgo Trento per presentare le candidate e i candidati della lista provinciale per “Il Veneto che vogliamo” di Verona.

Il luogo scelto dalle 5 donne e 4 uomini del territorio veronese non è casuale: «all’ospedale di Borgo Trento si continua a non nascere dopo i casi di citrobacter e la sanità è punto primario e centrale nel programma del Veneto che vogliamo (Vcv). Un programma in cui si denunciano le criticità regionali e si indicano proposte di risoluzione concrete. Perché è questo che deve fare la politica ed è con questo intento che i 9 candidati di “Il Veneto che vogliamo”, movimento civico e popolare, hanno scelto di concorrere alle elezioni del 20/21 settembre» spiegano dal comitato.

La proposta di Vcv è quella di «un risanamento che necessita innanzitutto di ripartire dalla tutela dell’aria, dell’acqua e dell’ambiente tutto, dalla promozione di una mobilità sostenibile; da un’economia verde che parta da una pianificazione territoriale e urbanistica seria, che si accompagni a piani di efficienza energetica e salvaguardia dei vari ecosistemi».

Questa la lista del Veneto che Vogliamo a Verona, 5 donne e 4 uomini: Francesca Bragaja (Verona), sindacalista, femminista, impegnata a difesa dei diritti, della Terra e dei territori; Riccardo Anoardo (Fumane), consigliere comunale, imprenditore e attivista ambientalista; Jessica Cugini (Verona), giornalista del “Piccolo Missionario” e “Nigrizia” per Fondazione Nigrizia onlus; Michele Bertucco (Verona), impiegato, consigliere comunale, già presidente Legambiente Veneto e Legambiente Verona; Barbara Gelmetti (Costermano), consigliera comunale, impiegata in azienda di informatica; Vasco Carradore (San Bonifacio), già Consigliere comunale, impiegato tecnico pensionato, attivista punto di riferimento per le questioni legate alla TAV tra Verona e Vicenza; Donatella Ramorino (Legnago), insegnante, già Assessora all’Urbanistica, Mobilità, Politiche del territorio, Sociale e Salute; Carlo Piazza (San Martino BA), medico psichiatra; Laura Tarantino (Villafranca), assistente dir. commerciale e marketing.