Disponibili Welcome Card e Welcome Fun Card 2014

VERONA – Nella giornata odierna, venerdì 11 aprile, si è tenuta presso la Sala Rossa del Palazzo Scaligero, la presentazione della “Welcome Card” e della “Welcome Fun Card 2014”. Presentate al pubblico dall’assessore al Turismo Ruggero Pozzani, le “Card”, rientrano nell’attività di promozione turistica della Provincia di Verona.
A sostegno dell’assessore Pozzani erano presenti: Oliviero Fiorini, presidente dell’associazione albergatori Confcommercio Verona e di Verona Tuttintorno, Loris Danielli, amministratore unico di Verona Turismo s.r.l. ed alcuni sponsor rappresentati da : Fabio Vicentini, Parco Natura Viva; Marco Monaco, marketing e relazioni esterne Deutsche Bank.

Disponibili dal 14 aprile, la Welcome Card e la Welcome Fun Card 2014, saranno rilasciate in tutti gli uffici IAT (Informazione ed Accoglienza Turistica del veronese), complete di agevolazioni e recapiti dei 163 esercenti che aderiscono all’iniziativa. Tra le novità di quest’anno saranno disponibili 52 nuove realtà associate all’iniziativa, tra cui parchi tematici e musei in Valpolicella e Lessinia, ristoranti e attività per sportivi a Verona e sul Lago di Garda, aziende agricole e negozi dell’est veronese e in pianura.

L’iniziativa, estesa dal 2006 all’intera provincia, include i territori delle colline veronesi, della montagna, della pianura e della città.

Le “Card” potranno essere richieste dai proprietari delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di Verona e provincia, i quali potranno ritirare le brochure, in formato tascabile e suddivise per area geografica, contenenti le card per i propri clienti presso la rete provinciale degli uffici IAT. Le card, timbrate e personalizzate con il nome del turista, lo renderanno unico fruitore delle agevolazioni che la card propone durante il periodo di validità.

Nello specifico la Welcome Card (carta blu) avrà validità di sette giorni, con diritto a sconti all’interno di ristoranti, cantine, bar, pasticcerie, musei e mezzi di trasporto.
La Welcome Fun Card (carta gialla) è invece un buono sconto nominativo, valido per un ingresso singolo in uno dei parchi divertimento che hanno aderito all’iniziativa.
Per poter godere dei vantaggi delle due Card è necessario esibirle ogni qualvolta si voglia usufruire di un’agevolazione ad essa riservata.

“Oggi presentiamo un’iniziativa che si è consolidata nel tempo e continua a ricevere molti feeedback positivi, – ha dichiarato l’assessore Pozzani – Welcome Card e Welcome Fun Card, disponibili in tutti gli uffici IAT da lunedì 14 aprile, sono due strumenti che danno al turista la possibilità di usufruire di alcune agevolazioni nelle strutture che vi aderiscono. Si tratta di 163 esercenti tra i quali cantine, ristoranti, musei e parchi divertimento. Tutto questo è stato realizzato per promuovere il territorio scaligero a 360 gradi, perché, proprio in virtù delle molte attrattive turistiche, bisogna comunicare agli ospiti l’offerta in tutta la sua globalità. La brochure, contenente le due carte, è disponibile in quattro lingue per divulgare gli asset più vincenti e accattivanti dell’area veronese”.

Prendendo la parola Loris Danielli, ha aggiunto: “Questa iniziativa è partita nel 2006 limitata al Lago di Garda. Da allora, estendendosi anche alle zone della Valpolicella e della Lessinia, è stata migliorata e sviluppata per garantire un’offerta qualitativamente superiore. Grazie alla rete di rapporti che si è venuta a creare nel tempo, abbiamo ottenuto risultati che ci confermano un trend stabile e positivo: basti pensare che l’anno scorso, tra Welcome Card e Welcome Fun Card, ne sono state distribuite più di 400.000. Questi due strumenti sono gratuiti per tutti gli esercenti che vi aderiscono e, al contempo, sono ottimi per il turista che desidera conoscere il nostro territorio nella sua specificità”. A fargli eco Oliviero Fiorini : “Welcome Card e Welcome Fun Card hanno sempre riscontrato un successo notevole e ci auguriamo risultati sempre crescenti che ci spronino a dare il massimo per valorizzare il nostro territorio. L’offerta turistica, ben visibile nella brochure informativa, non è solo varia e di qualità ma anche strategica. Ci siamo accorti, infatti, che con questo sistema siamo in grado di mutare sensibilmente la percezione del turista veronese: è sempre più curioso di vedere la città scaligera sotto un’altra veste, andando oltre le ‘tappe tradizionali’ e apprezzando la provincia con itinerari trasversali e, al contempo, originali”.

La Redazione