Digital meet 2017, tra digistar e bottom up

Un giro d’Italia digitale dal 19 al 22 ottobre. Questo il programma di Digital meet, il festival dedicato al digitale che passerà anche per Verona giovedì prossimo.

Scopri, usa, crea, sogna. Sono queste le parole che fanno da filo conduttore al Digitalmeet 2017, il festival diffuso sul mondo del digitale più grande d’Italia che festeggia dal 19 al 22 ottobre il suo quinto anniversario. Si comincia proprio giovedì presso gli spazi condivisi del 311 in Lungadige Galtarossa con il convegno “la trasformazione digitale dalla cyber security all’industria 4.0”, anche se la kermesse comincerà con degli antipasti da martedì e si prolungherà per qualche giorno rimbalzando da una città all’altra. Focus sui temi Internet of Things e cybersecurity in oltre 140 incontri e 300 speaker distribuiti in dieci regioni italiane, dal nord al sud. “Un evento su due è bottom up”, ha dichiarato il fondatore di Digitalmeet Gianni Potti, ovvero nasce direttamente dalle richieste dei territori e delle comunità digitali

Tra i co-protagonisti dell’iniziativa, il dipartimento d’informatica dell’Università di Verona.

EVENTI VERONESI

Giovedì 19 il polo dell’innovazione 311 Verona ospita un incontro promosso da Infracom sulla Trasformazione digitale dalla cybersecurity all’Industria 4.0, un’occasione per riflettere sulla recente escalation di attacchi informatici con alcuni esperti come il professor Michele Colajanni, direttore della Cyber Academy di Modena, Alberto Trondoli, Michele Bauli, Giorgio Nicolosi e Luca De Pietro. Venerdì 20 il Dipartimento di Informatica dell’Università apre il Museo dell’Informatica e mette a disposizione un computer olografico indossabile fornito da Vecomp Software nell’ambito di un incontro moderato da Mauro Bellini su La realtà mixata: quando mondo reale e virtuale si fondono; introduce il professor Franco Fummi dell’Università di Verona, poi interventi del rettore Nicola Sartor, Francesco Giachi, Giordano Riello e Christian Maiolo. Al pomeriggio si continua con due workshop, sempre a cura di Vecomp Software: alle 13.45 gli studenti potranno apprendere alcune nozioni sullo sviluppo della realtà mixata con Simone Penna e Marco Zanetti; alle 16 Francesco Giachi e Ugo Donelli offrono una panoramica su strumenti e soluzioni per innovare il proprio modello di business. E sabato 21 il Museo dell’Informatica apre le porte alle visite guidate dalle 9 alle 13. 

Per maggiori info

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK