Destinazione Lessinia: stagione estiva da record

Nell’incontro organizzato a Bosco Chiesanuova, i nove Comuni aderenti hanno rinnovato l’impegno nel progetto turistico, che ha l’intento di promuovere e valorizzare l’altopiano della Lessinia.

Destinazione Lessinia

Destinazione Lessinia dà i numeri e sono quelli di una stagione estiva da record e di un territorio dall’appeal in crescita e dal potenziale in parte ancora inespresso. Nell’incontro organizzato lunedì 10 ottobre, a Bosco Chiesanuova, i Sindaci e gli amministratori dei nove Comuni aderenti – Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Erbezzo, Grezzana, Roverè Veronese, San Mauro di Saline, Sant’Anna D’Alfaedo, Selva di Progno e Velo Veronese – hanno rinnovato l’impegno nel progetto turistico che ha l’intento di promuovere e valorizzare l’altopiano della Lessinia nelle sue innumerevoli sfaccettature.

Punto di partenza per la programmazione del futuro prossimo, l’analisi dei dati dell’estate appena trascorsa raccolti dall’Ufficio IAT: il 92,50% degli operatori (alberghi, B&B, case vacanze) dichiara di aver avuto una stagione ottima o eccezionale e un tasso di occupazione molto buono nei mesi di giugno, luglio e agosto. Numeri confermati dal fatturato: l’80% degli operatori raggiunti dall’intervista dichiara di essere tornato ad un fatturato uguale o superiore a quello del 2019.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Attendiamo le statistiche ufficiali che arrivano sempre in ritardo rispetto alla chiusura della stagione ma ci lasciamo alle spalle un’estate da record e l’interpretazione dei cambiamenti del mercato, celati dietro ai numeri, deve guidarci nei prossimi investimenti. Dobbiamo puntare su un turismo di qualità, che non sia solo mordi e fuggi, e sulla destagionalizzazione. Per riuscirci, indispensabile è proporsi uniti come destinazione turistica e coinvolgere gli operatori dell’accoglienza. Unire pubblico e privato si è dimostrato, e sono convinto che sarà così anche per il futuro, l’unica chiave per un percorso di sviluppo fondato su solide basi. È per questo che insieme, come Sindaci di nove Comuni della Lessinia, abbiamo rinnovato l’impegno congiunto» ha esordito Claudio Melotti, Sindaco del Comune di Bosco Chiesanuova, capofila del progetto e titolare della convenzione con la Regione del Veneto.

Il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti.
Il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti

Le parole del primo cittadino di Bosco Chiesanuova trovano riscontro nel sentiment positivo degli albergatori anche per l’autunno/inverno e nel desiderio di promuovere il territorio anche nelle stagioni intermedie. Unica fonte d’incertezza e preoccupazione per gli operatori è la scena internazionale, con le ripercussioni sui costi energetici. 

I numeri dell’accoglienza allo IAT Lessinia, cresciuti del 20% rispetto allo scorso anno, confermano l’esigenza primaria di presidiare il territorio con un ufficio aperto al pubblico e con gli Info Point: sono state oltre 4.000 le persone che si sono avvalse del servizio direttamente allo sportello, oltre 1.000 i contatti telefonici e innumerevoli le e-mail. Le richieste si sono concentrate principalmente sulla disponibilità di eventi, mappe con percorsi per bike, trekking e hiking, appartamenti, escursioni guidate ed attività per bambini, malghe e rifugi.

A testimonianza di quanto sia imprescindibile, per una destinazione turistica, la presenza multicanale, se il target che si è rivolto principalmente allo IAT è quello del turista di età compresa tra i 40-65 anni, la maggioranza degli utenti che hanno preferito visitare il portale ufficiale VisitLessinia.eu ha tra i 18 e i 30 anni e accede principalmente il sabato pomeriggio e la domenica mattina. L’80% di questi utenti effettua la ricerca da mobile e vuole fruire dei servizi direttamente dal device, con la possibilità di finalizzare online la prenotazione di un albergo, di un ristorante e/o di un’esperienza. Ne consegue la centralità, nello sviluppo del progetto Destinazione Lessinia, di sostenere la digitalizzazione dei 120 operatori tra albergatori, negozianti, ristoratori, privati e associazioni e dei loro servizi.

La presenza digitale di Destinazione Lessinia è garantita dal Destination Management System ufficiale della Regione del Veneto, nel quale lo staff dello IAT Lessinia ha inserito oltre 300 eventi estivi riguardanti tutti i nove Comuni aderenti, dal portale VisitLessinia, VisitVerona e in parte anche VisitVeneto.

ente parco naturale regionale della lessinia
Il Parco Naturale Regionale della Lessinia

«L’Ufficio di Informazione ed Accoglienza Turistica, aperto insieme all’avvio del Progetto Destinazione Lessinia si conferma il perno fondamentale per tutte le attività ed azioni di marketing turistico del nostro territorio, gestito con l’insostituibile professionalità di Alessandra Albarelli, Presidente di Bei Passi S.r.l., che ringrazio a nome di tutti gli enti e le imprese coinvolte» conclude la consigliera con delega al turismo del Comune di Bosco Chiesanuova, Barbara Asinari, già rappresentante della zona Lessinia all’interno della recentemente costituita Destination Verona & Garda Foundation.

Nato nel 2018 da un’intesa programmatica tra i Comuni, oggi Destinazione Lessinia è in rete con la Regione del Veneto e ha recentemente attivato collaborazioni con tour operator specializzati a livello nazionale e internazionale prima non esistenti. Il progetto è coordinato da Bei Passi S.r.l. società in house del Comune di Bosco Chiesanuova che si occupa della gestione dell’Ufficio di Informazione ed accoglienza turistica Lessinia, della rete di 26 Info Point sull’intera area, dello sviluppo dell’offerta turistica e delle attività di promo-commercializzazione.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM