Denunciato per atti osceni. Ora sarà espulso.

Denunciato per atti osceni in luogo pubblico un giovane del Gambia che ieri è stato colto in flagranza di reato dagli agenti della Questura mentre si stava masturbando di fronte ai passanti in Piazza XXV Aprile.

Atti osceni in luogo pubblico. Questo il reato per cui ieri pomeriggio, alle 15.30, un 25enne originario del Gambia è stato denunciato.

A notare l’uomo, che stava praticando autoerotismo su una panchina di fronte ai passanti, l’autista di un autobus in transito in Piazza XXV aprile, il quale non ha esitato a chiamare la Questura scaligera. Una volta giunti sul posto gli agenti hanno colto in flagranza l’uomo, che ha tentato invano di coprirsi e di giustificare il suo comportamento affermando di essersi sbottonato i pantaloni con il solo intento di fotografarsi le parti intime per poi inviare l’immagine alla moglie, attualmente residente in Svezia.

Il 25enne è stato quindi accompagnato presso gli Uffici della Questura per le procedure identificative, dalle quali sono emerse ulteriori irregolarità relative al suo soggiorno in Italia. A seguito della denuncia per atti osceni in luogo pubblico, l’uomo è stato messo a disposizione dell’ufficio Immigrazione che provvedeva a notificargli il decreto di espulsione dal territorio dello Stato.