Delitto Legnago, Ivan Ichim rimane in carcere

Nel 2009 si era reso responsabile dell’omicidio della moglie; da quel momento ha tentato di fuggire, si è nascosto, è stato trovato, rifuggito e riportato in carcere. Martedì era stata disposta la  liberazione, ora la conferma: “Ivan Ichim resterà in carcere”

Avrebbe dovuto restare in carcere per 10 anni e 8 mesi, martedì l’uscita dal carcere, ieri il ripristino della custodia cautelare. Un bel guazzabuglio quello che ha come protagonista Ivan Ichim, il moldavo che nel 2009 aveva preso a pugni la moglie, Aftenia Viorica Ichim, 39 anni, trovata nella primavera dello stesso anno da un’altra donna che passeggiava sul lungadige dietro all’ospedale di Legnago. Nuda, in stato di decomposizione, il volto sfigurato; per capire cosa avesse provocato la morte di quella donna, gli inquirenti hanno lavorato a lungo. I conti tornano quando del marito non c’è più traccia. Nel 2012, tre anni dopo, scatta il mandato di cattura internazionale. Passano altri tre anni e l’uomo viene identificato alla frontiera ucraina e portato in carcere. Sembra che la giustizia stia facendo il suo corso ma trenta giorni più tardi l’uomo viene subito liberato. Ci riprova ma viene intercettato mentre cerca di scomparire in Russia. Il badante finisce così in carcere a Montorio dove ci resta per circa cinque mesi. 10 anni e 8 mesi per omicidio preterintenzionale e occultamento di cadavere, questa la sentenza definitiva. L’avvocato difensore Massimo Dal Ben però fa emergere nel suo appello al Tribunale del Riesame di Venezia che Ivan è rimasto in carcere in attesa dell’udienza per un tempo complessivo, tra una libertà e un’altra, di quasi un anno e mezzo, ben oltre quindi i dodici mesi previsti dal Codice di Procedura penale. Neanche il tempo di respirare un po’ di libertà, però, che il pubblico ministero Giovanni Pietro Pascucci ripristina immediatamente la custodia cautelare, “in quanto sussiste il pericolo di fuga dell’uomo”. Ora rimane da chiedersi se l’omicida rimarrà assicurato alla giustizia, almeno per quei 10 anni e 8 mesi

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK