Dal Veneto più di 50 volontari operativi nelle Marche

Squadre della Protezione civile regionale del Veneto con circa 50 operatori sono nella zona alluvionata del centro di Senigallia.

Protezione civile veneto nelle Marche
Protezione civile veneto nelle Marche

«I nostri volontari e i tecnici regionali della Protezione Civile del Veneto sono già operativi in una zona del centro di Senigallia, lungo il fiume, e stanno portando soccorso alle popolazioni colpite dalla furia del maltempo della scorsa settimana».

Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia annuncia che sono già operative nella zona assegnata del centro di Senigallia le sette squadre della Protezione Civile del Veneto, arrivate questa mattina in territorio marchigiano per aiutare le popolazioni colpite dall’alluvione della scorsa settimana.

LEGGI ANCHE: Verona, scontro auto-moto. Un morto

«Una squadra per ciascuna delle nostre province è sul posto con un organico di 54 persone, dotati dei mezzi necessari per il ripristino dopo l’alluvione. Il Veneto farà tutto il possibile per aiutare gli amici marchigiani e fare in modo che la situazione delle zone così dolorosamente colpite dal maltempo torni al più presto alla normalità».

L’Assessore regionale alla Protezione Civile del Veneto Gianpaolo Bottacin sta seguendo le varie fasi delle operazioni che sono iniziate questa mattina con l’arrivo sul posto delle prime squadre provinciali.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Verona e provincia dal 29 settembre al 2 ottobre

Alluvione Marche foto Protezione Civile Veneto
Danni per l’alluvione a Senigallia. Foto Protezione Civile del Veneto

L’organico complessivo dei soccorritori veneti della Protezione Civile è composto da due funzionari regionali e di 54 volontari appartenenti a tutte e sette le province venete. Il personale è arrivato con adeguate dotazioni composte da 6 mezzi per il trasporto persone, 13 autocarri, 7 moduli AIB, un mezzo radio, una sala operativa mobile, 3 rimorchi, 10 macchine operatrici, una spazzatrice, motopompe, torri faro e gruppi elettrogeni.

Da ieri sui luoghi degli allagamenti ci sono già i volontari veneti dell’Associazione Nazionale Alpini, oltre alla squadra scouting della Protezione Civile del Veneto che ha effettuato le prime ricognizioni per gli interventi di oggi.

LEGGI ANCHE: Il comandante Altamura: «Borgo Roma non è il Bronx»

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv