Venezia: picchia e segrega compagna, arrestato

Le violenze duravano da tempo nonostante la presenza del figlio della coppia.

I Carabinieri hanno arrestato su ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Venezia per i reati di minacce e violenze contro la ex compagna, continuati ed aggravati, un 39enne di origini marocchine del veneziano.

L’uomo è infatti accusato di gravissimi comportamenti violenti e vessatori nei confronti della donna originaria di Mirano (Venezia) e dalla quale ha avuto anche un figlio di ormai due anni, umiliata e minacciata pesantemente, percossa a più riprese ed indotta a non denunciare le violenze né a ricorrere alle cure mediche del caso.

Di fatto la donna, nel corso degli anni e ancor più dal momento della nascita del piccolo, era stata costretta ad un vero e proprio isolamento sociale: non poteva vedere ne sentire i parenti, gli amici ed i conoscenti. La donna, al culmine dell’ennesimo episodio di violenza è riuscita a chiedere aiuto ai Carabinieri che ricostruita la vicenda ed informata la magistratura hanno arrestato il compagno violento. (ANSA)