Vandalismo in città, individuati i responsabili

vandali

Sono stati individuati in 24 ore, grazie alla segnalazione di un cittadino, i due vandali che lo scorso 12 ottobre avevano danneggiato due scooter, una moto e due auto in sosta

È durato meno di 24 ore l’anonimato per i due ragazzi immortalati nelle immagini di videosorveglianza diffuse l’altro ieri dalla Polizia Municipale mentre danneggiavano due scooter e una moto in sosta davanti alla biblioteca civica di Verona e gli specchietti di alcune auto in via Pisano.

I due vandali sono stati individuati grazie alla segnalazione di un cittadino che ha riconosciuto i volti dei due giovani proprio nei video diffusi e ripresi in rete in queste ore. Si tratta di due cittadini di nazionalità indiana di 24 e 25 anni, regolarmente residenti nel comune di Verona e di San Martino Buon Albergo, che questa mattina sono stati intercettati dagli agenti del nucleo operativo di polizia giudiziaria. Dell’avvenuta identificazione è stata informata l’Autorità giudiziaria e gli accertamenti sono ancora in corso, ma la responsabilità dei giovani fermati risulta essere piuttosto evidente.

Soddisfatto l’assessore alla Polizia municipale Daniele Polato che ha sottolineato come la collaborazione della città con l’Amministrazione dia l’adeguata risposta di sicurezza ai veronesi. Polato si è poi complimentato con la Polizia locale per la prontezza dell’intervento, reso possibile grazie alla segnalazione di un residente che ha visto sui media le foto dei responsabili. Un ringraziamento anche agli organi di informazione che, in questo circuito virtuoso – ha proseguito Polato –  hanno avuto un ruolo fondamentale mostrando grande collaborazione.

“I nostri agenti, in borghese e in divisa, non possono essere ovunque ha concluso l’assessore, l’attenzione e le comunicazioni dei cittadini onesti sono quindi indispensabili per consentire alle forze dell’ordine di agire con tempestività“.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK