Uomo perseguita l’ex moglie. Ora è in carcere.

I militari del nucleo operativo e radiomobile di Verona hanno proceduto ieri ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo che da tempo, e in maniera reiterata, infastidiva la ex moglie arrivando in alcuni casi a vere e proprie aggressioni fisiche.

L’ex marito della donna, quarantanovenne di origine napoletana, era già stato arrestato sempre dai carabinieri scaligeri lo scorso 9 giugno, quando, ubriaco, stava infastidendo alcuni avventori del bar Madeleine, in Piazza Madonna di Campagna: tra costoro, anche la ex moglie con il nuovo compagno. L’intervento degli uomini dell’Arma, finalizzato a placare gli animi, aveva invece provocato nell’uomo ulteriore ira, tanto da scagliarsi contro i militari che a quel punto lo avevano arrestato per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Ieri si sono aperte per lui le porte del carcere per il reato di atti persecutori ai danni della donna, che aveva subìto l’ultima aggressione proprio in quel bar dove i carabinieri erano intervenuti pochi giorni prima.