Tenta di raggiungere Londra con un documento falso: arrestato

La Polizia di frontiera in servizio a Caselle di Sommacampagna ha arrestato un migrante clandestino diretto in Gran Bretagna. L’uomo voleva raggiungere alcuni connazionali che vivono a Londra ma, non avendo ottenuto il visto di ingresso per il Regno Unito, aveva acquistato una carta di identità italiana a cui aveva sostituito la fotografia del titolare apponendo la sua.

Il fatto è accaduto martedì scorso, nel tardo pomeriggio. L’uomo, sotto mentite spoglie, si è presentato al controllo dello scalo di Verona per imbarcarsi sul volo Easy Jet per Londra esibendo agli agenti il documento falsificato, colloquiando con loro in perfetto italiano.

Sia la verifica della carta d’identità a mezzo dei particolari apparati di antifalsificazione in uso alla Polizia di Frontiera che l’intervista realizzata dalla polizia, hanno consentito di scoprire che il passeggero era in realtà un migrante clandestino diretto in Gran Bretagna, il quale poi confermava di essere un cittadino albanese di anni 21.

Il giovane è stato arrestato per il possesso e l’uso del documento falso e, nella mattinata dello scorso 13 giugno, condannato dal Tribunale di Verona alla pena di un anno di reclusione e successivamente espulso dall’Italia.