Sul Baldo soccorsi due giovani e salvato un cane

Baldo e Lessinia prese d’assalto in questi giorni di caldo torrido in città. Qualche disavventura, però a lieto fine

Molti i veronesi e i turisti che hanno scelto la montagna veronese come meta ideale per passare qualche ora di svago nello scorso weekend. Tra essi anche qualcuno che ha avuto qualche disavventura, fortunatamente a lieto fine.

È il caso di una coppia di escursionisti di Trieste, un ragazzo di 27 anni e una ragazza di 26, che è stata soccorsa la notte di sabato sul Monte Baldo dopo essersi trovata in difficoltà a causa di un temporale, lungo il sentiero del Ventrar.

tenda

I due giovani, in ritardo sui tempi del rientro, avevano deciso di accamparsi in tenda, ma sono stati colti da un forte e prolungato nubifragio. Fradici e impauriti hanno chiesto aiuto al 118, e dalla centrale operativa di Verona hanno allertato il Soccorso alpino. Una squadra li ha raggiunti con il fuoristrada per trasportarli fino all’ambulanza, fatta giungere nel frattempo per controllare le loro condizioni. Appurato che stavano bene ed erano solo infreddoliti, i soccorritori hanno cercato per loro un ricovero, ma il Rifugio Navene era chiuso, mentre il Graziani non aveva posto. La squadra ha quindi accompagnato la coppia fino a Caprino.

E nella prima serata di ieri, domenica 30 luglio, intorno alle ore 18.30, i vigili del fuoco del distaccamento di Bardolino sono intervenuti il località Val di mur, sempre sul Baldo, nel comune di Ferrara di Monte Baldo per il salvataggio di un cane.

salvataggio-cane

L’animale, un Amstaf di nome Zeus, mentre era a passeggio per i boschi con il suo padrone è caduto in un precipizio altro più di 30 metri. Allertati i pompieri sono arrivati sul posto e, utilizzando tecniche e attrezzature S.A.F., si sono calati per recuperare il fido amico a quattro zampe. A causa delle impervia zona le manovre di recupero si sono protratte per più di 2 ore e sono terminate intorno alle 20.40.