Sicurezza, orario ridotto per un bar alle Golosine

Chiuderà alle 15.00 e non alle 23.00 il "Gt Foods Center" di via Golosine. Lo ha deciso il sindaco Sboarina con l’ordinanza che, da oggi, limita l’apertura del locale per la tutela della vivibilità del quartiere, la tranquillità quotidiana e la sicurezza pubblica.

Golosine African Store Polizia

 

Per 30 giorni il negozio etnico potrà lavorare solo nelle ore diurne. Il provvedimento del sindaco segue immediatamente la sospensione di quindici giorni dell’attività voluta dalla Questura, che ne aveva ordinato la chiusura dopo aver accertato che il locale era abituale ritrovo di cittadini dediti ad attività illecite, alcuni con precedenti penali.

L’attuale normativa, in particolare gli articoli 50 e 54 del Testo unico degli enti locali, permette ai sindaci di intervenire in caso di criticità, con ordinanze contingibili e urgenti volte a superare situazioni di grave degrado e decoro urbano, con particolare riferimento alle esigenze di tutela della tranquillità e del riposo dei cittadini. Nel caso in cui la proprietaria del locale, una cittadina di origine nigeriana residente a Verona, non si adeguasse alla riduzione degli orari, scatteranno le segnalazioni alla Procura della Repubblica ed ulteriori provvedimenti restrittivi, tra cui la chiusura coatta.

«Un altro provvedimento forte per la vivibilità e la sicurezza del quartiere – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. Si tratta infatti di una chiusura anticipata significativa, che va nella direzione di assicurare ai cittadini la tranquillità che legittimamente chiedono. Se la situazione non dovesse migliorare, procederò con le misure successive».

«Anticipare in modo significativo la chiusura del negozio è il pugno di ferro necessario per gestire queste situazioni di degrado cittadino – ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato -. È l’ennesimo provvedimento di questo tipo che viene firmato dal sindaco nel giro di pochi mesi, tutti riguardanti bar e locali nelle zone di Verona sud, soprattutto Golosine e Santa Lucia. L’attenzione in questi quartieri continua ad essere massima, come ci chiedono espressamente residenti e cittadini».

La settimana scorsa è stata la volta del “Royal Vip bar” di via Dalla Chiesa, a Santa Lucia, che dopo la chiusura del locale e la riapertura ad orario ridotto, è stato raggiunto da una nuova proroga. Altri 30 giorni di chiusura anticipata per il locale, che fino al 6 luglio dovrà chiudere alle 18 anziché alle due di notte. Da metà novembre è chiuso anche il bar “New Generation” di stradone Santa Lucia.

Interessato da diversi provvedimenti il negozio etnico “Lady Tina African Store”, in via Gaspare del Carretto. Dalla chiusura per 30 giorni nell’ottobre 2017, ai ripetuti divieti di consumo e somministrazione di bevande alcoliche. Da maggio 2018 il locale è stato interessato da un susseguirsi di ordinanze di riduzione dell’orario di apertura, dalle 8 alle 13.30. Dal 25 maggio scorso il locale è chiuso per 60 giorni su ordine della Questura.

In copertina, l’intervento sul posto della Polizia di Stato a seguito dell’apposizione dei sigilli disposta dalla Questura di Verona il 3 giugno 2019.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.