Rissa a Torri. “Poteva finire in tragedia”

RISSA

Il sindaco di Torri del Benaco Stefano Nicotra però rassicura i suoi concittadini e i turisti: “Episodio circoscritto e occasionale. A Torri non è mai successo nulla, il sistema di controlli e sicurezza funziona”.

“E’ un episodio circoscritto, occasionale”. Stefano Nicotra, sindaco di Torri del Benaco, a freddo si sofferma sulla rissa scoppiata sabato notte, alle due e mezzo in via Marconi, nel Paese lacustre. Cinque ragazzi, tutti giovanissimi, uno minorenne, cittadini italiani ma di origine marocchina, si sono scontrati con tre giovani tedeschi, due fratelli, turisti abituali a Torri avendo una casa, e una ragazza che li accompagnava. I due fratelli sono rimasti feriti, uno subito è apparso in gravi condizioni, ma a distanza di 48 ore la certezza è che ora sia fuori pericolo.

“Ma il sistema di sicurezza e i controlli a Torri funzionano, in tanti anni non è mai successo nulla” s’affretta a precisare Nicotra.

nico

Una rissa scoppiata per futili motivi. A qualche scaramuccia sono seguiti gli insulti, il tasso alcolico di qualcuno dei protagonisti ha fatto il resto. Poteva finire in tragedia, ricorda Nicotra: “Il ragazzo tedesco che ha ricevuto la bottigliata in testa non era messo bene”. Per fortuna rimane solo il brutto ricordo e il fascicolo di indagini aperto in procura dopo il rapporto del comando dei vigili e dei carabinieri.

GUARDA IL VIDEO DI TV7 VERONA NETWORK: 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.