Rientra in Italia, ma non può. Arrestato

La polizia di frontiera aerea ha arrestato giovedì scorso un cittadino albanese rientrato illegalmente sul territorio italiano dopo essere stato espulso dal Tribunale di Varese a seguito di una condanna per traffico di sostanze stupefacenti.

Gli agenti sono riusciti ad individuarlo tra i numerosi passeggeri presenti nello scalo dell’Aeroporto di Verona , durante le consuete verifiche documentali . L’uomo, di anni 23, si trovava clandestinamente sul suolo italiano poiché colpito da Decreto di espulsione valido sino al 2020. E’ stato quindi arrestato.

Nella mattinata di venerdì il cittadino albanese è stato condannato dal Tribunale di Verona alla pena della reclusione di mesi 8 e nuovamente espulso dal territorio dello Stato. Immediatamente accompagnato in aeroporto, è stato imbarcato sul volo diretto a Tirana.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.