Raffica di incidenti e sanzioni in tangenziale

In marzo sono stati ben 12 gli incidenti in tangenziale nord a causa dell’eccessiva velocità. La polizia municipale ha intensificato i controlli sul rispetto dei limiti.

I numeri sono davvero preoccupanti per la sicurezza stradale. Dopo gli incidenti di marzo, dal mese di aprile la polizia è intervenuta predisponendo postazioni mobili per il controllo della velocità in entrambe le corsie di marcia. Il mancato rispetto dei limiti è una delle principali cause di incidente stradale, assieme all’uso del cellulare.

Nonostante le pattuglie fossero ben visibili, in certi casi la tangenziale è stata scambiate per la pista di Formula 1. Il primato negativo va al motociclista che, in sella alla sua Honda, percorreva la tangenziale alla velocità di 158 km/h in pieno pomeriggio. Sono state rilevate anche automobili che viaggiavano attorno ai 130 km/h. Sul tratto di tangenziale in questione, i limiti variano dai 70 ai 90 km all’ora.

Dal primo aprile sono stati 612 gli utenti della strada sanzionati, a 261 dei quali sono stati decurtati da 3 a 10 punti della patente. In arrivo anche alcune sospensioni della patente da parte della Prefettura. Per quanto riguarda il numero degli incidenti, nei primi mesi del 2019 ne sono stati rilevati 442, di cui due mortali e nove con feriti in prognosi riservata.