Pronto soccorso, 24enne dà di matto

Dalle fonti dell’Arma sembra il giovane di nazionalità spagnola abbia iniziato a minacciare il personale sanitario in servizio e abbia poi avviato una collutazione con i carabinieri giunti sul posto, ieri notte, all’ospedale di Borgo Trento.

Atteggiamenti al limite del credibile, senza apparente motivazione quelli andati in scena ieri notte al pronto soccorso cittadino. Protagonista un 24enne spagnolo, già noto alle Forze dell’Ordine. Neppure l’arrivo dei carabinieri lo ha calmato anzi, si è scagliato contro i militari ed ha ingaggiato con loro una colluttazione che è terminata con il suo trasferimento presso la camera di sicurezza del Comando Provinciale di Verona in attesa di comparire davanti al Giudice che, stamane, lo ha condannato alla pena di mesi 10 di reclusione – pena sospesa.