Picchiano un uomo e gli strappano il Rolex, presi in due

È accaduto nella serata di martedì, attorno alle 21, in via Zannoni vicino alla Fiera. Prognosi di 30 giorni per la vittima, un uomo sulla sessantina che stava tornando a casa dopo la spesa nel vicino supermercato. Tre ore dopo sono stati rintracciati i responsabili.

Probabilmente l’avevano notato tra gli scaffali del discount. Forse hanno intravisto l’orologio costoso, del valore di 7mila euro, mentre metteva qualcosa nel carrello. E così, secondo le ricostruzioni della polizia, hanno seguito il sessantenne al cancelletto del condominio dove abita. Le telecamere mostrano due donne, una che fa il palo e l’altra che si avvicina tentando di approcciare l’uomo con la tecnica dell’abbraccio per sfilare l’orologio, ma senza riuscirsi. Subentra allora un terzo complice e con un pugno al volto lo fa cadere a terra. La banda si dilegua immediatamente con il Rolex. Ora Suru Spartacus ,22 anni, e Elisabeta Soare, 20 anni, sono detenuti in carcere per rapina aggravata in concorso, denunciata a piede libero l’altra donna che faceva il palo e che era troppo distante per essere ripresa in volto dalle telecamere di sorveglianza.

A tradire i tre, tutti di nazionalità romena e – pare – residenti in un campo nomadi tra Francia e Svizzera – la forte tosse del giovane aggressore: un dettaglio che è stato fondamentale per rintracciare in sole tre ore i responsabili. Un vicino di casa, infatti, ha raccontato alla polizia di questo particolare che aveva attratto la sua attenzione ancora prima che la rapina avvenisse e in breve tempo tutte le volanti ne sono state informate. Una squadra di poliziotti, intervenuta per sedare l’anima di un ubriaco nel pronto soccorso di Borgo Trento, nota la tosse molto pesante dell’uomo che, assieme alle due donne, stando alle riscostruzioni, si era diretto in ospedale proprio per curarsi. I tre vengono fermati, l’uomo addirittura fornisce il documento di un’altra persona ma la polizia riesce in breve a risalire al suo curriculum accertandone il pendolarismo criminale, anche su suolo internazionale. Il Rolex non è ancora stato trovato e le ipotesi investigative immaginano un quarto complice ancora ignoto.