Panico a Borgo Roma: giovane spara dalla macchina. Era solo un gioco

È accaduto ieri nel primo pomeriggio. Un ragazzo, a bordo di una utilitaria, percorrendo via Cà di Mazzè, ha esploso tre colpi di pistola all’indirizzo di due auto di grossa cilindrata che stavano sopraggiungendo (una Jaguar ed una Mustang).

È questa la scena descritta da alcuni abitanti della zona, che increduli ed allarmati, hanno immediatamente chiamato i Carabinieri della Compagnia di Verona che, in massa ed a sirene spiegate sono giunti sul posto. Bloccati i protagonisti della scena, i Carabinieri hanno appurato che i ragazzi coinvolti avevano appena terminato di giocare presso il vicino campo di paintball ed ancora presi dalla “foga agonistica” avevano continuato a guerreggiare anche sulla strada pubblica, un ragazzo minore aveva infatti esploso tre colpi a salve all’indirizzo delle due autovetture di amici che stavano sopraggiungendo.

Dopo essere stato identificato il ragazzo minorenne è stato denunciato alla Procura del Tribunale dei Minorenni di Venezia per procurato allarme e disturbo della quiete pubblica. Pistola sequestrata assieme ai bossoli dei colpi esplosi rinvenuti sull’asfalto.

Il diciassettenne si è giustificato dicendo che era convinto di giocare a “paintball” e al termine delle formalità di rito è stato riaffidato alla madre.