Ospita un tunisino irregolare, veronese rischia la denuncia

polizia

Ospitava in casa da circa tre mesi una persona straniera, di origine tunisina, alla quale chiedeva in cambio 200 euro come contropartita.

Soldi mai corrisposti. Per questo un veronese residente in zona Stadio lo scorso 2 gennaio ha tentato di allontanare l’ospite, e una volta vistosi rifiutare l’invito, il proprietario ha deciso di chiamare il 113.

Le volanti della Questura di Verona sono giunte sul posto e hanno accompagnato in sede il tunisino, sprovvisto di documenti, per l’identificazione. Oltre al soggiorno irregolare sul territorio nazionale, i controlli hanno fatto emergere una segnalazione a carico dell’uomo come persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica per diverse condanne per reati contro il patrimonio e per spaccio di sostanza stupefacente.

Dopo tutti gli accertamenti di rito, nel primo pomeriggio di ieri il tunisino è stato accompagnato presso il Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino in attesa di essere ritrasferito nella sua terra d’origine. Ora rimane da stabilite l’eventuale responsabilità penale del proprietario di casa che ha ospitato l’uomo.